Ambito dei contenuti

Temporali

Il temporale è un fenomeno meteorologico complesso, caratterizzato da scariche elettriche (fulmini) seguite da tuoni e forti scrosci, talvolta accompagnati da grandine e forti raffiche di vento. All’origine dello sviluppo di un temporale vi sono un sufficiente livello di umidità e il sollevamento rapido di masse d’aria, per esempio innescato da un forte riscaldamento. All’interno di una nube temporalesca (cumulonembo), si hanno spesso forti correnti ascensionali e di caduta che possono causare forti turbolenze.

Livello di pericolo 5 (pericolo molto forte)

Per i temporali violenti vengono diramate soltanto allerte di livello 3 e 4. Benché oggigiorno si disponga di mezzi tecnici e metodi di previsione all’avanguardia, non è possibile prevedere e allertare con precisione e con numerose ore di anticipo l’intensità, il luogo e l’ora esatti di un temporale violento. Per questo motivo non è opportuno distinguere troppi livelli di allerta.

Livello di pericolo 4 (pericolo forte)
Conseguenze
  • Improvvise piene di  ruscelli, fiumi o torrenti.
  • Alberi sradicati e divelti
  • Possibili frane lungo i pendii ripidi
  • Danni da grandine o da scariche elettriche
  • Straripamento / intasamento della rete di evacuazione delle acque meteoriche con conseguente allagamento di tratti stradali, sottopassaggi, autorimesse sotterranee o cantine.
  • Perturbazione del traffico stradale, ferroviario o aereo.
  • Navigazione sui laghi difficoltosa a causa di improvvise e violente raffiche di vento.
Comportamento Ulteriori informazioni disponinibili alla pagina Come comportarsi durante un temporale
Descrizione dei valori misurati e previsti
  • Temporali molto violenti (flash temporali, locali; tempo di anticipo dell’allerta 0-2 ore): raffiche di vento >120 km/h, grandine > 4 cm, intensità delle precipitazioni > 50 mm/h
Livello di pericolo 3 (pericolo marcato)
Conseguenze
  • Improvvise piene di ruscelli, fiumi o torrenti.
  • Alberi sradicati e divelti.
  • Possibili frane lungo i pendii ripidi.
  • Danni da grandine o da scariche elettriche.
  • Straripamento / intasamento della rete di evacuazione delle acque meteoriche con conseguente allagamento di tratti stradali, sottopassaggi, autorimesse sotterranee o cantine.
  • Perturbazione del traffico stradale, ferroviario o aereo.
  • Navigazione sui laghi difficoltosa a causa di improvvise e violente raffiche di vento.
Comportamento Per ulteriori informazioni: Come comportarsi durante un temporale
Descrizione dei valori misurati e previsti
  • Temporali violenti (flash temporali; locali, anticipo dell’allerta 0-2 ore): raffiche di 90-120 km/h, grandine di 2-4 cm, intensità delle piogge di 30-50 mm/h

Livello di pericolo 2 (pericolo moderato)

Temporali tipici per la stagione (per i quali non vengono diramate allerte particolari).

Osservazioni

Nel caso i servizi meteorologici si attendano una situazione che potenzialmente potrebbe generare temporali violenti ed estesi, viene emessa una prospettiva di maltempo visualizzata con un tratteggio sulle carte di pericolo pubblicate sul sito web e sull’app di MeteoSvizzera. In presenza di temporali violenti che soddisfano almeno uno dei criteri sopracitati (vento, grandine, piogge intense), vengono diramate a breve termine delle allerte «flash temporali» con una specificazione più circoscritta nel tempo e nello spazio. Queste allerte sono possibili soltanto a breve termine, a volte solo quando il temporale si sta già sviluppando, e hanno un anticipo compreso tra 0 e 2 ore.