Ambito dei contenuti

Allerte canicola

Dal 2005 MeteoSvizzera emette allerte canicola, sviluppando e ottimizzando in modo continuo il proprio sistema di allertamento. Fino all’estate 2020 le allerte canicola erano basate sull’indice di calore “Heat Index” (HI), inizialmente sviluppato negli Stati Uniti ed espresso in gradi Fahrenheit. A partire dall’estate 2021 MeteoSvizzera allerta la popolazione di un’imminente periodo di canicola basandosi sulla temperatura media giornaliera (Tmean). La temperatura media giornaliera tiene conto, oltre che delle temperature durante il giorno, anche di quelle notturne. Infatti è definita come la media di tutti i valori di temperatura misurati da mezzanotte alla mezzanotte seguente.

Le basi scientifiche

Le soglie e i criteri utilizzati nel nuovo concetto di allerta canicola si basano sulle analisi scientifiche condotte dall’Istituto svizzero per le malattie tropicali e la salute pubblica - Swiss TPH Basilea. Le valutazioni epidemiologiche mostrano che la temperatura media giornaliera è fortemente correlata con gli effetti delle elevate temperature sulle persone, specialmente con la mortalità. Anche un solo giorno con elevate temperature può essere pericoloso per il corpo umano. Per questo a partire dall’estate 2021 è stato introdotto anche il livello d’allerta 2, per allertare in caso di periodi di canicola brevi ma intensi.

Oltre alle temperature durante il giorno, pure le temperature notturne, se troppo elevate, hanno un influsso negativo sull’organismo umano. Se le notti sono non sono sufficientemente fresche, il corpo ha difficoltà a recuperare ed è meno in grado di affrontare lo stress dovuto al caldo durante le ore diurne . La temperatura media giornaliera è una grandezza robusta che descrive in modo adeguato l’impatto delle elevate temperature durante l’intera giornata, poiché - essendo calcolata come la media su 24 ore - considera anche l’andamento delle temperature durante la notte.

Secondo lo Swiss TPH L’umidità può avere un effetto sul benessere delle persone in Svizzera, ma non sulla mortalità. L’umidità viene comunque indirettamente presa in considerazione perché influisce sulle temperature notturne: più l’aria è umida, meno diminuisce la temperatura durante la notte, dunque anche la temperatura media giornaliera rimane più alta. Con l’adozione della temperatura media giornaliera come grandezza di riferimento per le allerte canicola si tiene quindi conto dei nuovi risultati epidemiologici relativi alla Svizzera.

Il concetto di allerta canicola

Il concetto di allerta canicola di MeteoSvizzera di basa su tre livello di pericolo (figura 1). Le soglie utilizzate per differenziare i vari livelli di allerta sono uniformi su tutta la Svizzera. Vale a dire non sono utilizzate delle soglie regionali differenziate. Le allerte sono emesse sulla base delle regioni di allerta utilizzate dagli organi specializzati in pericoli naturali della Confederazione.

Nella figura 1 sono mostrate le soglie utilizzate per differenziare i diversi livelli di allerta. Le allerte sono definite come segue:

  • Un’allerta di livello 2 (giallo) viene emessa per periodi di canicola brevi ma intensi, non appena la temperatura media giornaliera raggiunge o supera la soglia di 25 °C per uno o due giorni consecutivi.
  • Un’allerta di livello 3 (arancione) viene emessa non appena la temperatura media giornaliera è maggiore o uguale a 25 °C per almeno tre giorni consecutivi.
  • Un’allerta di livello 4 (rosso) viene emessa quando temperatura media giornaliera è maggiore o uguale a 27 °C per almeno tre giorni consecutivi.

Ondata di caldo

MeteoSvizzera parla di un’ondata di caldo qualora il criterio per un’allerta canicola di livello 3 viene raggiunto. Vale a dire solo a partire da un minimo di 3 giorni consecutivi con temperatura media giornaliera uguale o superiore a 25 °C. Qualora tale soglia è raggiunta solo per due giorni si parla di un breve periodo di canicola.

La popolazione viene allertata attraverso l’app e il sito internet di MeteoSvizzera così come attraverso il portale dei pericoli naturali della Confederazione. Le allerte corrispondenti ai pericoli marcato (livello 3) e forte (livello 4) sono comunicate direttamente anche alle autorità cantonali.

Raccomandazioni di comportamento

I periodi di canicola possono rappresentare uno stress estremo per il corpo umano e mettere in pericolo la salute delle persone. È perciò importante essere allertati per tempo di un imminente periodo di canicola affinché ci si possa informare con in anticipo sulle relative raccomandazioni di comportamento e si abbia sufficiente tempo per attuarle.