Radiosondaggi

Due volte al giorno MeteoSvizzera effettua un radiosondaggio con un pallone sonda per misurare importanti grandezze meteorologiche dell’atmosfera fino a quote molto elevate. Il radiosondaggio classico è una delle premesse per elaborare una previsione meteorologica ed è molto importante per la ricerca climatologica.

La condizione imprescindibile per elaborare previsioni del tempo affidabili è la conoscenza più completa possibile della situazione meteorologica attuale sia al suolo sia nell’atmosfera. L’aerologia mediante radiosonda esplora l’atmosfera terrestre e fornisce i dati precisi su vento, pressione, temperatura, umidità e contenuto di ozono. I dati rilevati servono anche alla ricerca sul clima.

Info
Emagrammi (in formato immagine)

Datum & Uhrzeit
25.02.2017 00:00 UTC25.02.2017 12:00 UTC
PayerneGIFPayerne, 25.02.2017 00:00 UTC(130kB)GIFPayerne, 25.02.2017 12:00 UTC(130kB)
Payerne & MünchenGIFPayerne & München, 25.02.2017 00:00 UTC(130kB)GIFPayerne & München, 25.02.2017 12:00 UTC(130kB)
Payerne & StuttgartGIFPayerne & Stuttgart, 25.02.2017 00:00 UTC(140kB)GIFPayerne & Stuttgart, 25.02.2017 12:00 UTC(140kB)
Payerne & TrappesGIFPayerne & Trappes, 25.02.2017 00:00 UTC(130kB)GIFPayerne & Trappes, 25.02.2017 12:00 UTC(130kB)
Payerne & MilanoGIFPayerne & Milano, 25.02.2017 00:00 UTC(130kB)GIFPayerne & Milano, 25.02.2017 12:00 UTC(130kB)
Payerne & Udine
Dati decodificati (in formato testo)

Questi dati sono stati controllati solo in parte e possono presentare anche delle lacune.

Datum & Uhrzeit
25.02.2017 00:00 UTC25.02.2017 12:00 UTC
PayerneTXTPayerne, 25.02.2017 00:00 UTC(10kB)TXTPayerne, 25.02.2017 12:00 UTC(10kB)
MünchenTXTMünchen, 25.02.2017 00:00 UTC(10kB)TXTMünchen, 25.02.2017 12:00 UTC(10kB)
StuttgartTXTStuttgart, 25.02.2017 00:00 UTC(10kB)TXTStuttgart, 25.02.2017 12:00 UTC(10kB)
TrappesTXTTrappes, 25.02.2017 00:00 UTC(10kB)TXTTrappes, 25.02.2017 12:00 UTC(10kB)
MilanoTXTMilano, 25.02.2017 00:00 UTC(10kB)TXTMilano, 25.02.2017 12:00 UTC(10kB)
Udine

Come funziona un radiosondaggio

Nell’immagine il pallone con la radiosonda e un collaboratore di MeteoSvizzera a Payerne in procinto di lanciarla.
Una radiosonda è lanciata nell’atmosfera.

Una radiosonda munita di diversi strumenti di misura è lanciata con un pallone gonfiato a idrogeno o elio. Il pallone sonda sale con una velocità più o meno costante ed è sospinto dai venti che incontra. La radiosonda è dotata di un sistema GPS per la geolocalizzazione che consente di registrare l’altitudine, la velocità e la direzione del vento. Gli strumenti trasportati misurano a intervalli di qualche decina di secondi diverse grandezze meteorologiche e inviano i dati in continuazione alla stazione a terra tramite un trasmettitore radio. I profili verticali dei vari parametri sono quindi rilevati fino alla quota raggiunta dal pallone prima di scoppiare.

I radiosondaggi in Svizzera

La Svizzera possiede una sola stazione di sondaggio aerologico situata presso il centro regionale di MeteoSvizzera a Payerne. Qui si effettuano giornalmente radiosondaggi: alle 00 e alle 12 UTC (orario coordinato universale). I palloni sono seguiti fino a una quota di 30-35 km. Con una velocità media di salita di 5 m/s un sondaggio dura circa due ore. Oltre alla velocità e alla direzione del vento, si misurano la pressione, la temperatura e l’umidità dell’atmosfera. Tre volte alla settimana alle ore 12 si rileva inoltre la concentrazione di ozono. Dai dati rilevati durante l’ascensione della sonda, l’operatore di Payerne seleziona e codifica i punti rilevanti e li trasmette alla sede di MeteoSvizzera a Zurigo dove sono distribuiti agli utenti interni e immessi nella rete internazionale di comunicazione. La stazione di Payerne è specializzata nel monitoraggio climatico e appartiene inoltre alla rete mondiale di riferimento per i sondaggi aerologici.

Rete mondiale delle stazioni aerologiche

Nel mondo intero esistono circa 700 stazioni aerologiche distribuite in modo irregolare. In queste stazioni i sondaggi sono effettuati simultaneamente ogni 12 ore. Le informazioni rilevate sono messe a disposizione di tutti i servizi meteorologici attraverso adeguate reti di comunicazione. I dati sono tra l’altro utilizzati per allestire le carte bariche in altitudine, utilizzate per esempio dall’aviazione, e contribuiscono all’inizializzazione dei modelli numerici per la previsione meteorologica. Circa 170 di queste stazioni soddisfano i requisiti più severi e servono al monitoraggio climatico.

I dati dei radiosondaggi

Il grafico mostra i primi 20 chilometri di un sondaggio aerologico effettuato da Payerne. Ogni curva illustra l’evoluzione di una grandezza meteorologica in funzione dell’altitudine. La curva verde rappresenta il profilo dell’umidità relativa dell’aria, la curva rossa il profilo della temperatura, la curva azzurra la velocità del vento e la curva viola la direzione del vento; 0° significa vento da nord, 90° da est, 180° da sud e 270° da ovest.