Ambito dei contenuti

Capodanno da record

9 Commenti

Il 2022, l'anno più caldo in Svizzera dall'inizio delle misurazioni, si è concluso con temperature molto miti, in particolare a nord delle Alpi. Il periodo molto mite è proseguito anche nel nuovo anno: solo un paio d'ore dopo mezzanotte, a Delémont sono stati registrati 19.3 °C che corrisponde al valore più elevato mai registrato in gennaio in questa stazione di misura la cui serie di dati inizia nel 1959. Viste le temperature particolarmente alte su tutto il versante nordalpino, potrebbero venire registrati oggi altri nuovi primati di gennaio, facendoci dimenticare che siamo nel pieno dell'inverno.

  • Tempo

Piè di pagina

Navigazione top bar

Autorità federali svizzereAutorità federali svizzere

San Silvestro con temperature nettamente sopra la media

Il 31 dicembre 2022, l'anno più caldo dall'inizio delle misurazione si è concluso come era iniziato, ovvero con temperature di gran lunga superiori alla media.

In quest'ultima giornata del 2022, in alcune località l'anomalia della temperatura media giornaliera ha superato di oltre 16 gradi la norma 1991-2020, come per esempio a Delémont, dove le temperature minime e massime sono state rispettivamente di 11,5 °C e 20,9 °C. Questi valori si situano di poco sotto i massimi assoluti per il mese di dicembre. La temperatura media del 31 dicembre 2022 corrispondeva alla media del mese di giugno.

Il 2022 chiude col botto

Per contestualizzare meglio l'anomalia della temperatura del 31 dicembre 2022 rispetto agli altri giorni dell'anno facciamo capo a una rappresentazione grafica per l'intero 2022. Il grafico sottostante riporta i dati per la stazione di misura di Ginevra-Cointrin; è ben visibile come nella seconda metà di questo mese di dicembre le barre dell'anomalia di temperatura sono largamente superiori alla deviazione standard attorno alla norma (le barre rosse superano la linea superiore tratteggiata), raggiungendo per certri giorni anche i massimi mai osservati dall'inizio delle misurazioni in questa stazione nel lontano 1864 (barre rosse oltre la linea grigia continua). Queste anomalie sopra la norma sono dello stesso ordine di grandezza di quelle registrate attorno a metà maggio o metà giugno, periodi che corrispondono alle prime ondate di caldo della lunga e calda estate del 2022.

La distribuzione delle anomalie giornaliere mostra molto bene l'eccezionalità del periodo mite che ha contraddistinto la seconda metà dello scorso mese dicembre, culminata con valori eccezionali nell'ultimo giorno dell'anno.

L'anno inizia con alcuni record per il mese di gennaio

Anche il 2023 ci ha accolto "caldamente". Solo poche ore dopo mezzanotte, la stazione di misura di Delémont (nel Giura) ha registrato con 19.3 °C un nuovo record di temperatura per il mese di gennaio dall'inizio delle misurazioni nel 1959.
Complice il persistere del vento molto mite da sudovest e grazie al generoso soleggiamento, nel primo pomeriggio sono stati misurati, sempre a Delémont, addirittura 20.2 gradi, superando di quasi 2 gradi il record precedente per il mese di gennaio che risaliva al 10 gennaio del 1991, quando si misurarono 18.3 gradi.

Nuovi primati per le temperature di gennaio sono stati registrati anche in diverse località della Romandia: per esempio a Fahy, nell'Ajoie, sono stati misurati 18.1 °C superando il record precedente di 16.6°C; a Payerne sono stati misurati 15.6 gradi, superando di poco il record precedente di 15.2 gradi.

In svariate stazioni di misura della Romandia e delle regioni interessate dal favonio sono stati stabiliti anche nuovi record per le temperature minime (più elevate mai registrate in gennaio).

Record attuali per il mese di gennaio

Nella figura sottostante sono rappresentate le temperature più elevate mai registrate nel mese di gennaio per le stazioni di misura MeteoSvizzera. Alcuni record, come già menzionato, oggi sono stati superati. I valori più elevati mai registrati in gennaio in Svizzera sono stati rilevati alle basse quote del Sud delle Alpi, con valori fino a 24 gradi nel mese di gennaio del 2007.

MeteoSvizzera vi augura per il nuovo anno ogni bene e tanti eventi meteorologici interssanti!