Diagrammi del clima

Il clima normale di una stazione di misura può essere rappresentato con un climatogramma. Esso mostra l’andamento nel corso dell’anno della temperatura, rispettivamente delle precipitazioni e dove disponibile anche del soleggiamento, sotto forma di medie mensili su un periodo di riferimento di 30 anni.

Che cos’è un climatogramma?

Un diagramma del clima rappresenta l’andamento durante l’anno dei valori medi mensili della temperatura e delle precipitazioni, nonché del soleggiamento e di altre grandezze se disponibili. Le medie sono calcolate su un periodo di 30 anni, se la lunghezza delle serie dei dati lo permette, e il grafico riproduce il clima normale della località, dando pure un’indicazione sulle possibili condizioni delle regioni circostanti.

Quale esempio è illustrato il climatogramma di Reykjavik, la capitale dell’Islanda. La temperatura media mensile di luglio a Reykjavik è di 11 °C, in gennaio di -1°C, mentre le precipitazioni presentano valori mensili compresi tra 44 e 86 mm. A titolo di paragone, la stazione di Zurigo-Fluntern in luglio presenta una temperatura media di 18.6 °C e in gennaio di 0.3 °C. In quasi tutti i mesi dell’anno, a Zurigo in media piove di più che a Reykjavik, con un massimo di 128 mm in giugno. L’andamento annuale è praticamente opposto a quello di Reykjavik, dove le precipitazioni sono tendenzialmente superiori durante il semestre invernale che in quello estivo.

Diagrammi climatici di tutto il mondo

Di seguito potete trovare i climatogrammi delle stazioni meteorologiche distribuite sui cinque continenti:

Ulteriori informazioni

Link