Scegliere il giorno della settimana

Previsione Svizzera

oggi, 22 gennaio 2018
Ultimo aggiornamento della previsione:

Panoramica per i prossimi 6 giorni

Oggi Valore massimo giornaliero | Valore minimo giornalieromartedì Valore massimo giornaliero | Valore minimo giornalieromercoledì Valore massimo giornaliero | Valore minimo giornalierogiovedì Valore massimo giornaliero | Valore minimo giornalierovenerdì Valore massimo giornaliero | Valore minimo giornalierosabato Valore massimo giornaliero | Valore minimo giornaliero
Svizzera tedesca
molto nuvoloso, piogge intense2°C | 9°Cparzialmente soleggiato3°C | 9°Cnuvoloso2°C | 10°Cnebbia alta 0°C | 9°Cmolto nuvoloso, piogge intense2°C | 5°Cnuvolosità variabile con rovesci di pioggia isolati0°C | 5°C
Svizzera occidentale
molto nuvoloso, piogge intense6°C | 9°Cparzialmente soleggiato4°C | 9°Csoleggiato2°C | 10°Cmolto nuvoloso, deboli piogge2°C | 10°Cmolto nuvoloso, pioggia frammista a neve intermittente 3°C | 6°Cnuvoloso-1°C | 5°C
Sud delle Alpi
nuvoloso con frequenti rovesci di pioggia 3°C | 8°Csoleggiato1°C | 11°Csoleggiato1°C | 9°Ccoperto2°C | 7°Cmolto nuvoloso, piogge intense3°C | 6°Cnuvoloso con rovesci di pioggia3°C | 7°C
Affidabilità
90%80%90%80%70%60%
Ultimo aggiornamento della previsione: oggi, 22 gennaio 2018, ore 12:25

Sud delle Alpi

Previsioni per il sud delle Alpi e l'Engadina

aggiornamento lunedì 22 gennaio 2018 ore 10:24

Situazione generale

Correnti nordoccidentali convogliano oggi aria ancora umida verso la Svizzera, toccando in particolare il versante nordalpino. Domani un cuneo di alta pressione determinerà un miglioramento del tempo in tutto il Paese.

Analisi dei fronti

Oggi, lunedì

Oggi nelle Alpi e in Engadina coperto e precipitazioni frequenti, in attenuazione verso sera. Limite delle nevicate a 700 metri circa. Nelle altre regioni nuvolosità più variabile, generalmente asciutto e belle schiarite, specialmente nel Sottoceneri. Temperatura massima 7 gradi, nell'Alta Engadina -1. A 2000 metri in giornata -2 gradi. In montagna vento moderato da nordovest.

Martedì

Domani ben soleggiato, in Engadina al mattino nuvolosità residua. Temperatura minima 3 gradi, massima 11, nell'Alta Engadina 3. A 2000 metri 1 gradi. In montagna e nelle valli superiori vento moderato da nord.

Mercoledì

Mercoledì in prevalenza soleggiato. 9 gradi.

Giovedì

Giovedì addensamento della nuvolosità e nel corso della giornata al sud qualche precipitazione sparsa. 7 gradi.

Venerdì

Venerdì coperto e precipitazioni frequenti. Neve sopra 800 - 1200 metri. 6 gradi.

Sabato

Sabato nuvolosità variabile e ancora qualche rovescio. 7 gradi.

Tendenza con attendibilità media

Domenica in prevalenza soleggiato malgrado qualche annuvolamento. Lunedì abbastanza soleggiato.

Possibile evoluzione da lunedì, 29 gennaio a domenica, 4 febbraio 2018

Condizioni anticicloniche su buona parte dell'Europa. Tempo generalmente soleggiato e asciutto. Temperature superiori alla norma stagionale.

Svizzera tedesca

Previsioni per la Svizzera tedesca, il nord ed il centro dei Grigioni

aggiornamento lunedì 22 gennaio 2018 ore 10:24

Situazione generale

Correnti nordoccidentali convogliano oggi aria ancora umida verso la Svizzera, toccando in particolare il versante nordalpino. Domani un cuneo di alta pressione determinerà un miglioramento del tempo in tutto il Paese.

Analisi dei fronti

Oggi, lunedì

Oggi coperto e precipitazioni estese, lungo le Alpi a tratti anche abbondanti. Limite delle nevicate sopra 1200 - 1700 metri. Nelle vallate alpina tuttavia neve fin sul fondovalle. Nella notte su martedì cessazione delle precipitazioni a partire da ovest. Temperatura massima 8 gradi. A 2000 metri -1 grado. In montagna vento forte o tempestoso da nordovest con raffiche anche in pianura.

Martedì

Domani dapprima nuvoloso e lungo le Alpi precipitazioni residue con neve sopra 1000 metri. Nel corso della giornata ovunque passaggio a tempo almeno in parte soleggiato. Temperatura minima 3 gradi, massima 9. A 2000 metri -1 grado. Vento moderato dal settore ovest a tutte le quote.

Mercoledì

Mercoledì mattina in pianura banchi di nebbia, per il resto in generale soleggiato. 10 gradi.

Giovedì

Giovedì dapprima abbastanza soleggiato, poi aumento della nuvolosità e in serata in pianura prime precipitazioni. Nelle vallate alpine ancora asciutto per effetto favonico. 8 gradi, con favonio 13.

Venerdì

Venerdì coperto e piogge intermittenti. Calo del limite delle nevicate a 800 metri. 6 gradi.

Sabato

Sabato spesso molto nuvoloso e lungo le Alpi deboli precipitazioni con neve sopra 700 metri. 5 gradi.

Tendenza con attendibilità media

Domenica abbastanza soleggiato. In pianura banchi di nebbia. Lunedì abbastanza soleggiato. In pianura nebbie mattutine.

Possibile evoluzione da lunedì, 29 gennaio a domenica, 4 febbraio 2018

Condizioni anticicloniche su buona parte dell'Europa. In pianura nebbioso, altrimenti generalmente soleggiato e asciutto. Temperature superiori alla norma stagionale.

Svizzera occidentale

Previsioni per la Svizzera romanda ed il Vallese

aggiornamento lunedì 22 gennaio 2018 ore 10:24

Situazione generale

Correnti nordoccidentali convogliano oggi aria ancora umida verso la Svizzera, toccando in particolare il versante nordalpino. Domani un cuneo di alta pressione determinerà un miglioramento del tempo in tutto il Paese.

Analisi dei fronti

Oggi, lunedì

Oggi coperto e precipitazioni estese, in montagna a tratti abbondanti. Limite delle nevicate compreso tra 1500 e 2000 metri. Nell'alto Vallese tuttavia neve fin sul fondovalle. In serata attenuazione delle precipitazioni e nella notte passaggio a tempo asciutto. Temperatura massima 10 gradi. A 2000 metri +1 grado. In montagna vento forte o tempestoso da nordovest. Sull'Altopiano vento moderato da sudovest.

Martedì

Domani dapprima nuvoloso, poi passaggio a tempo abbastanza soleggiato a partire dalle Alpi e dalle Prealpi. Temperatura minima 3 gradi, massima 9. A 2000 metri 0 gradi. In montagna vento moderato da nordovest.

Mercoledì

Mercoledì mattina in pianura banchi di nebbia, per il resto in generale soleggiato e mite. 11 gradi.

Giovedì

Giovedì dapprima abbastanza soleggiato, poi aumento della nuvolosità e in serata in pianura prime precipitazioni. Nel Vallese ancora asciutto per effetto favonico. 10 gradi, con favonio 12.

Venerdì

Venerdì molto e piogge intermittenti. Calo del limite delle nevicate a 800 metri. 6 gradi.

Sabato

Sabato passaggio a tempo in parte soleggiato e perlopiù asciutto. 6 gradi.

Tendenza con attendibilità media

Domenica abbastanza soleggiato. In pianura banchi di nebbia. Lunedì abbastanza soleggiato. In pianura nebbie mattutine.

Possibile evoluzione da lunedì, 29 gennaio a domenica, 4 febbraio 2018

Condizioni anticicloniche su buona parte dell'Europa. In pianura nebbioso, altrimenti generalmente soleggiato e asciutto. Temperature superiori alla norma stagionale.

Scegliere il giorno della settimana

Pericoli

nelle prossime 24 ore

Livelli di pericolo

Elevata probabilità di evenienza

  1. Pericolo molto forte
  2. Pericolo forte
  3. Pericolo marcato
  4. Pericolo moderato
  5. Pericolo nullo o debole

I pericoli con bassa probabilità di evenienza sono tratteggiati.

Ultimo aggiornamento della previsione:  

Allerte locali / pericoli locali Zürich

nelle prossime 24 ore

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: lunedì 22 gennaio 2018, ore 11:00
Prossima informazione: lunedì 22 gennaio 2018, ore 18:00

Processo livello Zone interessate da a
Valanghe 5 Vallese, ampie parti della cresta settentrionale delle Alpi dal basso Vallese occidentale all’Oberland sangallese, Prettigovia, gruppo del Silvretta, Samnaun 21.01.18, ore 17 22.01.18, ore 17
Valanghe 4 Restanti parti del versante nordalpino, nord e centro dei Grigioni e dell’Engadina; inoltre valle Bedretto, Leventina superiore, valle di Blenio, val Müstair 21.01.18, ore 17 22.01.18, ore 17
Nevicate 3 Alto Moesano, Engadina bassa, Nord del Ticino, Nord e centro dei Grigioni, Vallese, versante nordalpino 20.01.18, ore 15 23.01.18, ore 00
Piena 3 alto Reno 21.01.18, ore 12 24.01.18, ore 12
Piena 2 Birs, Broye, Emme, Sihl, Thur 21.01.18, ore 12 23.01.18, ore 12
Piena 2 Aare a valle del lago di Bienne 21.01.18, ore 12 24.01.18, ore 12
Piena 2 Lago di Bienna 22.01.18, ore 12 24.01.18, ore 12

Nevicate abbondanti. Permane l’elevato pericolo di piena nel Reno dal lago Bodanico a Basilea. Si prevedono valanghe spontanee di dimensioni grandi e in alcune regioni anche molto grandi. 

Fino alla notte su martedì sono attese nevicate intense lungo il pendio nordalpino, nel Vallese, nel nord e centro dei Grigioni, nella Bassa Engadina e nell'Alto Ticino. A nord delle Alpi previsti per lunedì diffusi aumenti di notevole entità delle portate, in particolare nel Reno dal lago Bodanico a Basilea. Le ulteriori grandi quantità di neve fresca e il vento da forte a tempestoso proveniente da nord ovest causano la formazione di estesi accumuli di neve ventata e rendono la situazione valanghiva molto pericolosa. È necessario osservare i blocchi e rispettare le istruzioni di sicurezza delle autorità. 

Nevicate  (valide dal 22.01.2018, ore 11:00)

Situazione attuale

Una forte corrente da nordovest convoglierà fino alla notte su martedì aria umida verso le Alpi, dando luogo a una nuova situazione di sbarramento da nord.

Nella notte su lunedì, un fronte caldo ha attraversato la Svizzera facendo salire il limite delle nevicate fino a 1300 - 1800 metri. Tuttavia, nelle vallate alpine la neve è caduta prevalentemente fino al fondovalle.

Da sabato a mezzogiorno, sopra 1500 metri, sono caduti lungo il pendio nordalpino, nel Vallese, nel nord dei Grigioni e nella Bassa Engadina 40 - 80 cm di neve con punte fino a 100 cm. Nel centro dei Grigioni e nell'alto Ticino sono sono stati misurati 20 - 60 cm di neve fresca.

Previsioni

Le precipitazioni intense dureranno fino a questa sera. In seguito è attesa nella notte una graduale cessazione delle nevicate a partire dal Giura. Il limite delle nevicate si situerà in giornata tra 1300 e 1800 metri e si abbaserà in serata a 1200 metri. Nelle vallate alpine la neve cadrà a tratti ancora fin sul fondovalle.

Fino a martedì mattina, sopra 1500 metri, sono previsti sul versante nordalpino, e nel Vallese e nel nord dei Grigioni ulteriori 20-40 cm di neve fresca, localmente fino a 50 cm. Nell'alto Ticino e nel centro dei Grigioni sono previsti fino al termine dell'evento ancora 5-20 cm di neve.  

Le nevicate sono accompagnate in alta montagna da forti venti dal settore ovest.

 

Corsi d'acqua e laghi  (valide dal 22.01.2018, ore 11:00)

Situazione attuale

Le precipitazioni delle ultime ore e il disgelo hanno causato un diffuso aumento delle portate a nord delle Alpi. Diversi fiumi, soprattutto nel Giura e nell’Altipiano occidentale, hanno fatto registrare lunedì mattina portate nella fascia del grado di pericolo 2, ad esempio i fiumi Broye, Mentue o Aubonne. Nel corso superiore dell’Orbe, le portate hanno superato nel frattempo la soglia del grado di pericolo 3. Anche le portate di numerosi altri fiumi, come il Reno dal lago Bodanico a Basilea e l’Aare a valle del lago di Bienne, fanno al momento registrare un livello notevolmente superiore alla media. Tendenzialmente le portate continuano ad aumentare. In seguito ai maggiori afflussi sono saliti anche i livelli dei laghi, soprattutto di quelli ai piedi del Giura. I suoli sono ampiamente saturi di acqua. La propensione al deflusso è quindi alquanto elevata.

Previsioni

Il limite delle nevicate elevato e la forte propensione al deflusso causeranno un ulteriore aumento delle portate, soprattutto a nord delle Alpi, in particolare nel Giura, nell’Altipiano e nelle Prealpi. Secondo le previsioni, la portata del Reno dal lago Bodanico a Basilea raggiungerà nella notte su martedì la fascia di pericolo 3, mentre l’aumento delle portate dei fiumi Aare, Birs, Emme, Sihl e Thur raggiungerà o supererà presumibilmente la soglia del grado di pericolo 2. Non è nemmeno da escludere che gli aumenti superino le previsioni. I fiumi di piccole e medie dimensioni raggiungeranno i loro picchi soprattutto nel corso di lunedì. I livelli dei fiumi rimarranno elevati per un periodo nettamente più lungo Soprattutto nelle regioni carsiche del Giura. In seguito al marcato aumento dell‘afflusso di acqua si prevedono per i laghi livelli nettamente più elevati, anche se si presume che soltanto il lago di Bienne raggiungerà il grado di pericolo 2.  In seguito alla necessaria regolazione dei laghi ai piedi del Giura, la portata dell’Aare a valle del lago di Bienne dovrebbe rimanere nella fascia di pericolo 2 anche nei prossimi giorni.

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Aare-Brugg 2 850 - 1000  m³/s 22.01.18, 20:00 - 23.01.18, 02:00
Aare-Murgenthal 2 700 - 800  m³/s 22.01.18, 12:00 - 23:00
Birs - Münchenstein 2 180 - 230  m³/s 22.01.18, 15:00 - 20:00
Broye-Payerne 2 160 - 200  m³/s 22.01.18, 12:00 - 18:00
Emme-Wiler 2 200 - 300  m³/s 22.01.18, 16:00 - 22:00
Lago di Bienna 2 429.70 - 429.90  m s. l. m. 23.01.18, 06:00 - 18:00
Rhein-Basel 3 2800 - 3300  m³/s 22.01.18, 21:00 - 23.01.18, 03:00
Sihl-Zürich 2 100 - 150  m³/s 22.01.18, 18:00 - 22:00
Thur-Andelfingen 2 450 - 600  m³/s 23.01.18, 01:00 - 05:00
Thur-Halden 2 400 - 550  m³/s 22.01.18, 21:00 - 23.01.18, 02:00

Valanghe  (valide dal 22.01.2018, ore 11:41)

Situazione attuale

Da lunedì 15.01 a domenica 21.01, in molte regioni sono caduti dai 100 ai 200 cm di neve, in quelle meridionali estreme meno. Il vento per lo più forte proveniente da nord ovest ha causato la formazione di accumuli di neve ventata estesi e spessi. In alcuni punti, la neve fresca e quella ventata poggiano su uno strato fragile a cristalli sfaccettati e risultano instabili. L’altezza del manto nevoso è superiore se non addirittura molto superiore rispetto alla media stagionale. Nel sud del Vallese, nel nord dei Grigioni e nella parte settentrionale della bassa Engadina si entrerà nell’ordine di grandezza dei valori estremi registrati alla fine del febbraio 1999.

Previsioni

Nella notte fra domenica e lunedì il limite delle nevicate salirà e le precipitazioni si intensificheranno, rimanendo poi intense e abbondanti nel corso della giornata di lunedì. Il pericolo di valanghe aumenterà ulteriormente in molte regioni. Nelle regioni caratterizzate dal grado di pericolo 5 (“molto forte”) si prevedono numerose valanghe spontanee, che potranno raggiungere dimensioni molto grandi e avanzare per distanze molto lunghe. I centri abitati e le vie di comunicazione esposti saranno per la maggior parte minacciati. È necessario osservare i blocchi e rispettare le istruzioni di sicurezza delle autorità. Si sconsiglia vivamente la pratica degli sport invernali.
Nelle regioni con grado di pericolo 4 (“forte”) si prevedono valanghe spontanee di dimensioni medie e a livello isolato anche grandi. I tratti esposti delle vie di comunicazione sono minacciati. Per le attività fuoripista la situazione sarà sfavorevole.

Informazioni dettagliate sono contenute nel bollettino delle valanghe: www.slf.ch

Precipitazione (radar)

Intensità

Vorheriges Bild
Nächstes Bild
Misurazione:  ,  
Attualizzato il:  

Legenda

Somma oraria delle precipitazioni in mm

1 mm di precipitazioni corrisponde
1 litro di acqua per metro quadrato

mm/h Intensità

60

40 forte

20

10 moderata

6

4

2 debole

1

0.2

Tipo di precipitazione

Vorheriges Bild
Nächstes Bild
Misurazione:  ,  
Attualizzato il:  

Legenda

Piogge

Pioggia e neve

Nevicate

Pioggia che congela

Temperatura

Immagine precedente
Prossima immagine
Misurazione:  ,  
Attualizzato il:  

Temperature a diverse altitutidini

Vento

Vento (10 m sopra al suolo)

Immagine precedente
Prossima immagine
Misurazione:  ,  
Attualizzato il:  

Legenda

Vento in km/h

più di 140 km/h

da 120 a 140 km/h

da 100 a 120 km/h

da 90 a 100 km/h

da 80 a 90 km/h

da 70 a 80 km/h

da 60 a 70 km/h

da 50 a 60 km/h

da 45 a 50 km/h

da 40 a 45 km/h

da 35 a 40 km/h

da 30 a 35 km/h

da 25 a 30 km/h

da 20 a 25 km/h

da 15 a 20 km/h

da 10 a 15 km/h

da 5 a 10 km/h

da 0 a 5 km/h

Vento d'alta quota (2000 m)

Immagine precedente
Prossima immagine
Misurazione:  ,  
Attualizzato il:  

Legenda

Vento in km/h

più di 140 km/h

da 120 a 140 km/h

da 100 a 120 km/h

da 90 a 100 km/h

da 80 a 90 km/h

da 70 a 80 km/h

da 60 a 70 km/h

da 50 a 60 km/h

da 45 a 50 km/h

da 40 a 45 km/h

da 35 a 40 km/h

da 30 a 35 km/h

da 25 a 30 km/h

da 20 a 25 km/h

da 15 a 20 km/h

da 10 a 15 km/h

da 5 a 10 km/h

da 0 a 5 km/h

Venti a diverse altitudini

Nuvolosità

Immagine precedente
Prossima immagine
Misurazione:  ,  
Attualizzato il:  

Previsione dello stato delle strade valida fino a martedí mattina

aggiornamento lunedì 22 gennaio 2018 ore 10:26

Sud delle Alpi ed Engadina

Lungo le Alpi e in Engadina, sopra 700-1000 metri le strade sono spesso innevate. Nel corso della notte vi è inoltre il rischio di placche di ghiaccio.

Svizzera tedesca, nord e centro dei Grigioni

In pianura le strade sono ovunque bagnate, nelle Alpi, sotto i 1200 sono bagnate o con placche di neve, mentre al di sopra sono perlopiù innevate.

Svizzera romanda e Vallese

Le strade sono generalmente bagnate. In Vallese sono invece innevate sopra 700 - 900 metri, ma anche qui diverranno bagnate nel corso della giornata.

it

Indice UV

Ultimo aggiornamento della previsione:  

Legenda

1
2
debole Non è necessario proteggersi
3
4
5
media Proteggersi

Cappello, maglietta, occhiali da sole, crema solare

6
7
elevata Proteggersi

Cappello, maglietta, occhiali da sole, crema solare

8
9
10
molto elevata Intensificare la protezione

Evitare, se possibile, di restare all'aperto

11
estrema Intensificare la protezione

evitare, se possibile, di restare all'aperto

Previsione delle concentrazioni dei pollini

    Attualmente siamo fuori dal periodo di fioritura

    • Ontano:  Periodo di fioritura: da gennaio/febbraio a marzo
    • Betulla: Periodo di fioritura: da metà marzo a maggio
    • Graminacee: Periodo di fioritura: da maggio a luglio
    • Ambrosia: Periodo di fioritura: da agosto a settembre
    Ultimo aggiornamento della previsione:  

    Legende

    molto forte

    forte

    medio

    debole

    nessuno

    Prospettiva settimanale del mercoledì 17 gennaio

    Una parte dei noccioli sono in fiore, alcuni ontani indigeni iniziano ugualmente a fiorire. Le concentrazioni di polline rimarranno deboli a Nord delle Alpi a causa del tempo freddo e perturbato che dominerà i prossimi giorni con forte vento in pianura e precipitazioni sotto forma di neve a tratti fino a basse quote. Settimana prossima le condizioni meteorologiche dovrebbero essere più miti e più asciutte. A Sud delle Alpi si trovano moderate concentrazioni di polline di nocciolo e di ontano grazie alle condizioni più favorevoli con tempo in parte soleggiato, in particolare nel Sottoceneri.

    Ulteriori informazioni

    Informazioni sui pollini

    L’andamento dei pollini è influenzato dalla situazione meteorologica e dal clima. MeteoSvizzera analizza le concentrazioni di pollini, mostra i...

    Rete pollinica

    MeteoSvizzera gestisce una rete pollinica composta da 14 stazioni in Svizzera. I captapolline forniscono importanti informazioni per le persone...

    Neve e valanghe

    Con l’arrivo, in diversi cantoni, delle vacanze scolastiche invernali “la neve” è il tema di cui tutti parlano: ci sarà abbastanza neve dove andrò...

    Il calendario dell’avvento

    Anche quest’anno durante il periodo dell’Avvento desideriamo accompagnarvi con una variegata retrospettiva sul tempo che ha caratterizzato il 2017....