Scenari del cambiamento climatico in Svizzera CH2011

Data di pubblicazione 28 settembre 2011
Temi Chi siamo
Clima
Tipo di comunicazione Comunicato stampa

In Svizzera le temperature aumenteranno e le estati diventeranno più secche. Tali cambiamenti riguarderanno anche gli eventi estremi, ossia in futuro dovremmo attenderci, per esempio, ondate di calore più frequenti e di durata maggiore, nonché periodi di siccità estiva più lunghi. Questo è confermato dalle più recenti ricerche scientifiche condotte dagli esperti svizzeri sul clima sotto la direzione del Politecnico federale di Zurigo e di MeteoSvizzera che oggi, in occasione di un'importante manifestazione che si terrà nell'aula magna del Politecnico, presenteranno i nuovi scenari climatici per la Svizzera. Tali scenari si basano su simulazioni ad alta risoluzione del clima e su nuovi metodi statistici. Per la prima volta saranno a disposizione anche i dati dettagliati relativi agli scenari in formato digitale. Questi scenari consentiranno di portare avanti la ricerca sull'impatto del cambiamento climatico e di offrire al mondo della politica e dell'economia informazioni approfondite riguardanti l'evoluzione del clima nel 21esimo secolo in Svizzera.

Come si svilupperà il clima in Svizzera nei prossimi 100 anni? Questa é una domanda che molti svizzeri si pongono. Il Center for Climate Systems Modeling (C2SM), MeteoSvizzera, il Politecnico federale di Zurigo, il Polo di ricerca nazionale Clima (NFS Klima) e l'OcCC (l'organo consultivo sui cambiamenti climatici) hanno collaborato in modo intenso ad un progetto pluriennale, elaborando scenari dell'andamento futuro della temperatura e delle precipitazioni in Svizzera.

Il risultato è stato il seguente: con grande probabilità le temperature medie aumenteranno in tutte le regioni della Svizzera e durante tutte le stagioni. Persino se nel 2050 le emissioni globali dei gas ad effetto serra dovessero essere dimezzate rispetto al 2000, entro la fine del secolo il clima della Svizzera probabilmente si riscalderà di 1,2-1,8°C rispetto al periodo 1980-2009. Al più tardi dalla metà del 21esimo secolo si prevede in estateuna riduzione delle precipitazioni in tutta la Svizzera. Nella Svizzera meridionale, invece, le precipitazioni durante i periodi invernali probabilmente aumenteranno. Con la riduzione delle precipitazioni durante il periodo estivo aumenterà anche il rischio di prolungati periodi di siccità. I periodi di caldo e le ondate di calore si manifesteranno con maggiore frequenza, in modo più intenso e perdureranno più a lungo. Contemporaneamente, a causa delle temperature in aumento, le precipitazioni invernali cadranno sempre più sotto forma di pioggia, aumentando in tal modo il rischio di inondazioni soprattutto a basse quote. I nuovi scenari sono coerenti con l'evoluzione del clima negli ultimi decenni.

Gli scenari climatici offrono delle basi di pianificazione unitarie per la scienza, la politica e l'economia

I risultati dettagliati possono essere consultati nella relazione 'Swiss Climate Change Scenarios CH2011' (in italiano: Scenari del cambiamento climatico in Svizzera CH2011). Un riassunto in lingua inglese, tedesca, francese ed italiana della relazione è reperibile sul sito www.ch2011.ch, dove sono disponibili anche gli scenari climatici in formato digitale. Per esempio, si possono trovare i dati relativi agli scenari per la temperatura e le precipitazioni dei prossimi decenni con una risoluzione giornaliera presso le stazioni di misurazione di MeteoSvizzera.

I dati più recenti dovrebbero essere utilizzati in numerosi studi successivi per valutare meglio le conseguenze del cambiamento climatico sull'economia e sull'ambiente della Svizzera. Per la Confederazione, che attualmente sta mettendo a punto una strategia di adattamento al cambiamento climatico, questi scenari rappresentano una base decisionale importante. Inoltre, il mondo della politica e dei settori dell'economia come l'agricoltura, l'industria edilizia, l'economia energetica e quella idrica, il settore sanitario, il turismo, la pianificazione del territorio, le assicurazioni ecc. possono accedere in modo semplice e gratuito ai dati per loro rilevanti. Gli scenari climatici CH2011 renderanno pertanto possibile una pianificazione unitaria nei diversi settori economici.

Il know-how che si cela dietro agli scenari climatici

Gli scenari climatici CH2011 si basano su una nuova generazione di modelli climatici globali e regionali. Inoltre, i partner di ricerca hanno fatto uso di nuovi metodi statistici per riuscire a valutare l'andamento della temperatura e delle precipitazioni nelle tre regioni svizzere, ossia la Svizzera nord-orientale, la Svizzera occidentale e la Svizzera meridionale e a quantificare le incertezze delle proiezioni climatiche. Diversi scenari di emissione, che prevedono le emissioni future dei gas ad effetto serra, rappresentano la base per i modelli climatici. Per tali scenari del clima sono stati scelti per la prima volta tre diversi scenari di emissioni, che prendono in considerazione un ampio spettro di possibili sviluppi economici; fra questi troviamo pure il cosiddetto scenario di mitigazione dei cambiamenti climatici che considera esaustive misure contro il cambiamento climatico.

Weitere Informationen zu den beteiligten Instituten finden Sie unter: