Record di vento, non di pioggia

16 ottobre 2019, 3 Commenti
Temi: Tempo

Il fronte freddo che nella serata di ieri ha attraversato le nostre regioni ha provocato precipitazioni temporalesche. Tuttavia, non è stata la quantità di pioggia caduta da record, bensì l’intensità del vento misurata nel Locarnese: a Locarno-Monti una raffica ha raggiunto i 96.8 km/h.

Danni dovuti al vento la sera del 15.10.2019 a Locarno. Foto: Pompieri Locarno
Danni dovuti al vento la sera del 15.10.2019 a Locarno. Foto: Pompieri Locarno

Serata movimentata quella di ieri nel Locarnese, dove il vento causato dal passaggio del fronte freddo legato alla perturbazione che ha attraversato ieri la Svizzera ha causato forti raffiche di vento da nordovest. Dopo le precipitazioni della mattinata, dovute principalmente al sollevamento orografico dell’aria calda e umida sospinta verso le Alpi da una forte corrente da sud, verso sera si sono sviluppati alcuni temporali in corrispondenza con il passaggio del fronte freddo. L’aria fredda da nordovest, più pesante di quella calda che giaceva sulle nostre regioni, è arrivata sul Locarnese sotto forma di un forte vento, la cui intensità è stata probabilmente accentuata anche dal vento in uscita dai temporali che si sono sviluppati tra il Verbano e l’Ossola.

A Locarno Monti in corrispondenza con il passaggio del fronte la temperatura è diminuita in pochi minuti di 4 gradi, passando da 12 a 8 gradi. La media della velocità del vento su 10 minuti è stata la più alta dal 1981, con 57.2 km/h, mentre la media oraria è la seconda più elevata con 43.9 km/h.

L’intensità della raffica più forte misurata in 1 secondo sempre a Locarno Monti è stata invece di 96.8 km/h, il sesto valore più elevato dall’inizio delle misure automatiche avvenuto nel 1981 che ha un periodo di ritorno di 8 – 15 anni. Ecco qui di seguito i valori più elevati:

27.03.1995        120.6 km/h
13.09.1993        115.5 km/h
04.08.2001        108.0 km/h
07.07.2001        103.3 km/h
08.06.1999        101.1 km/h
15.10.2019         96.8 km/h

Precipitazioni non eccezionali

Per quanto riguarda le precipitazioni, invece, i quantitativi misurati nella giornata di ieri non sono assolutamente da record, in quanto precipitazioni simili avvengono una o più volte all’anno nel Locarnese. L’accumulo massimo di ieri è stato misurato dal pluviometro di Mosogno, con 117.9 mm in 24 ore, seguito da Robiei con 103.2 mm, mentre a Locarno-Monti si sono registrati "solo" 76.5 mm. Tutta la regione compresa tra le Centovalli e la Valle Maggia ha visto accumuli simili; niente di paragonabile però ai valori record per il Locarnese, basti citare i 317.9 mm di Locarno-Monti o i 455 mm di Camedo.

Nel resto del Canton Ticino sono caduti 70 – 90 mm. Più contenuti gli accumuli misurati nel Grigioni italiano, anche se nel Moesano sono stati misurati fino a 65 mm. Il limite delle nevicate è rimasto attorno ai 2800 m per gran parte dell’evento, per poi scendere fino a 1800 m circa nelle fasi finali.

A testimoniare che gli accumuli di pioggia non sono stati da record la portata massima del fiume Maggia, che ha raggiunto i 345 metri cubi al secondo a Solduno, valore il cui tempo di ritorno è inferiore all’anno (dati Ufficio Federale dell’Ambiente UFAM).

Commenti (3)

  1. Felice B., 16.10.2019, 22:47

    È comunque piovuto molto al Nord Ovest, 400 mm in Liguria ad Arenzano, 225 mm a Sambughetto non lontano dal Lago Maggiore. Se la pioggia replicherà nel week-end il deficit pluviometrico da inizio anno potrebbe essere colmato.

    Risposte

    Rispondere a Felice B.

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  2. Giulia, 16.10.2019, 21:57

    Molto bene che è arrivata la pioggia. Peccato per i danni.

    Risposte

    Rispondere a Giulia

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  3. Simone, 16.10.2019, 21:06

    Infatti a Castione Lumino soffiava con forza. Probabilmente rientrava dalla Riviera perché a Bellinzona stamattina non si notavano ne rami spezzati ne foglie sulle strade. Anche dove lavoro abbiamo un vivaio di piante in vaso e quando soffia forte spesso alcune cadono a terra, mentre stamane erano tutte al proprio posto 👍

    Risposte

    Rispondere a Simone

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione