Il periodo di riferimento preindustriale

Il riscaldamento globale, causato dalle attività umane, viene calcolato paragonando la temperatura misurata oggigiorno con quella dell’epoca preindustriale. Per poter paragonare lo sviluppo della temperatura in Svizzera con quello avvenuto su scala globale è necessario definire un periodo di riferimento preindustriale per la Svizzera.

Con l’Accordo di Parigi, sottoscritto nel 2015, la comunità internazionale si è data l’obiettivo di limitare il riscaldamento globale dell’atmosfera ben al di sotto dei 2 °C rispetto all’epoca preindustriale. Questo per cercare di evitare le conseguenze più nefaste dei cambiamenti climatici. L’analisi dello sviluppo delle temperature mostra che su scala globale il riscaldamento è stato di +0.8 °C rispetto all’epoca preindustriale (stato al 2018), ma con importanti differenze regionali. In questo contesto cosa è avvenuto in Svizzera?

Il video seguente illustra l’andamento della temperatura in Svizzera e lo paragona a quello avvenuto su scala globale. Ci si può così rendere conto di come si è evoluta la situazione in Svizzera rispetto al resto del mondo. Il video spiega anche cosa dobbiamo aspettarci per il futuro e come le nostre decisioni potranno influenzare lo sviluppo delle temperature in Svizzera nei prossimi decenni.

I punti più importanti in un colpo d‘occhio

L‘Accordo sul clima di Parigi

  • L'Accordo di Parigi, sottoscritto da numerose nazioni, persegue l'obiettivo di limitare ben al di sotto dei 2 °C il riscaldamento medio globale rispetto all’epoca preindustriale.
  • Il clima dell’epoca preindustriale viene descritto su scala globale prendendo come riferimento la temperatura media del periodo 1850 – 1900. A quel tempo l’influsso delle attività umane non si era ancora manifestato e la temperatura media del periodo non era influenzata in modo anormale da fattori esterni come l’attività vulcanica o quella solare.
 

Il periodo di riferimento preindustriale per la Svizzera

  • Per la Svizzera viene definito il periodo 1871-1900, come periodo di riferimento preindustriale; poiché le misure meteorologiche sistematiche sono iniziate nel 1864.
  • Per quel che riguarda le temperature medie la differenza con il periodo di riferimento utilizzato su scala globale, vale a dire il periodo 1850-1900, è molto piccola e non incide sul valore complessivo del riscaldamento misurato.
  • Rispetto alla temperatura media del periodo di riferimento preindustriale la Svizzera si è riscaldata di circa 2 °C. Ciò è più del doppio del riscaldamento di 0.8 °C misurato a livello globale (stato al 2018).
 

Combinando assieme il passato e il futuro

  • Gli scenari climatici CH2018 mostrano come evolverà la temperatura in Svizzera a partire dal periodo 1981 – 2010 fino alla fine del 21° secolo, in funzione delle future emissioni mondiali di gas ad effetto serra.
  • Con l’introduzione del periodo di riferimento preindustriale per la Svizzera si può combinare il riscaldamento registrato nel passato con gli attesi sviluppi futuri.
  • Senza provvedimenti di protezione del clima la temperatura annuale media in Svizzera potrebbe aumentare entro la fine del 21° secolo di 6 °C rispetto al periodo di riferimento preindustriale. Con dei coerenti provvedimenti di protezione del clima il riscaldamento potrà essere limitato a circa 2.5 °C.