Davos: inaugurazione del rinnovato Centro mondiale per lo studio delle radiazioni

Data di pubblicazione 28 agosto 2013
Temi Chi siamo
Ricerca e collaborazioni
Tipo di comunicazione Comunicato stampa

Oggi si svolge la cerimonia ufficiale d'inaugurazione dell'Osservatorio fisico-meteorologico / Centro mondiale per lo studio delle radiazioni (PMOD/WRC) a Davos. Grazie alla ristrutturazione, durata due anni, sono state create condizioni ottimali per proseguire l'ormai centenaria storia di successo della Svizzera nell'ambito della misurazione delle radiazioni e del monitoraggio del clima.

Il clima sulla Terra è determinato in modo sostanziale dall'irraggiamento solare. Per capire come le variazioni della radiazione solare influiscano sulla variabilità e sul cambiamento del clima, sono necessarie misure standardizzate ed estremamente precise.

A Davos la radiazione solare viene studiata dal 1907 e gli strumenti di misura impiegati sono stati continuamente perfezionati. Negli anni '70, l'Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) affidò al PMOD il compito di gestire il Centro mondiale per lo studio delle radiazioni (WRC). Tra le attività del PMOD/WRC, il fiore all'occhiello è costituito dalla preparazione di esperimenti per monitorare dallo spazio la radiazione solare. Inoltre il PMOD/WRC fornisce importanti prestazioni per garantire a livello mondiale la qualità delle misurazioni della radiazione solare. Oltre a costruire e a gestire strumenti di misura standard, funge anche da centro internazionale di calibrazione per le misurazioni della radiazione solare visibile, della radiazione infrarossa, della torbidità atmosferica e della radiazione ultravioletta. In 100 anni, il PMOD/WRC ha quindi acquisito il ruolo di centro di competenza per un'attività di ricerca avveniristica e di prim'ordine.

All'interno dell'Organizzazione meteorologica mondiale (OMM), la Svizzera è rappresentata dall'Ufficio federale di meteorologia e climatologia MeteoSvizzera, che coordina i contributi nazionali forniti a questa organizzazione dell'ONU seguendo una strategia che prevede la definizione di priorità. Infatti, viene preso in esame un numero circoscritto di ambiti, che vengono però affrontati a livello internazionale. Un progetto di questo tipo è proprio il PMOD/WRC, al quale MeteoSvizzera fornisce un importante valore aggiunto sotto forma di conoscenze specialistiche e sostegno alla gestione strategica. Con la costante specializzazione e l'ampliamento dei compiti del Centro mondiale per lo studio delle radiazioni, negli ultimi anni è sorta l'esigenza di disporre di locali più spaziosi. La ristrutturazione dello stabile è divenuta così indispensabile.

All'inaugurazione di oggi saranno presenti rappresentanti

  • del Comune di Davos,
  • del Cantone dei Grigioni,
  • della Fondazione SFI (Istituto svizzero di ricerca sul clima e la medicina di alta montagna di Davos),
  • della Confederazione e
  • dell'OMM.

Il finanziamento collettivo da parte della Confederazione, del Cantone dei Grigioni e del Comune di Davos contribuisce dagli anni '60 a creare presupposti ottimali per le attività di ricerca e i servizi del PMOD/WRC. MeteoSvizzera opera da decenni in stretta collaborazione con il PMOD/WRC, presiede la Commissione di vigilanza in veste di rappresentante della Confederazione ed è membro del consiglio della Fondazione SFI.