Ceneri vulcaniche nel mirino

Data di pubblicazione 30 aprile 2013
Temi Chi siamo
Sistemi di rilevamento e previsione
Ricerca e collaborazioni
Tipo di comunicazione Comunicato stampa

MeteoSvizzera alla testa del progetto per la creazione di una rete europea di misurazione delle particelle di cenere vulcanica - Nel 2010 una gigantesca nube di cenere fuoriuscita dal vulcano Eyjafjallajökull paralizzò per giorni il traffico aereo europeo. Un anno più tardi lo scenario si ripeté al risvegliarsi del Grimsvötn. I due eventi in Islanda hanno dimostrato che mancano osservazioni sistematiche sulla propagazione delle ceneri vulcaniche. Per creare una rete duratura per il rilevamento e la misurazione delle particelle di cenere vulcanica nei cieli europei, EUMETNET, l'organo che unisce i servizi meteorologici europei, ha lanciato il progetto E-PROFILE. MeteoSvizzera, l'Ufficio federale di meteorologia e climatologia, ne assumerà la guida.

Il progetto E-PROFILE prenderà avvio alla fine di aprile nel quadro di un meeting di tre giorni, che si terrà presso il centro regionale di MeteoSvizzera di Payerne. Sotto la guida di MeteoSvizzera, 17 servizi meteorologici europei creeranno una comune rete di misurazione, che in futuro dovrebbe consentire di rilevare in modo più preciso le nubi di cenere vulcanica, quale base per una previsione più accurata della loro diffusione, altezza e densità. Ad approfittarne sarà in particolare il settore aereonautico, che è il più direttamente toccato dalle conseguenze delle eruzioni vulcaniche.

La combinazione dei sistemi di misurazione esistenti

E-PROFILE riunisce due sistemi di misurazione: in tutta Europa numerosi radar di misura del vento (windprofiler) monitorano il regime dei venti, che è decisivo per la diffusione orizzontale delle particelle vulcaniche, mentre più di 200 strumenti di misurazione basati sul laser, i cosiddetti cielometri, rilevano la presenza di aerosol e particelle di cenere nell'atmosfera, consentendo di stimare l'estensione verticale e orizzontale delle nubi di cenere. Il progetto E-PROFILE si basa pertanto su sistemi di misurazione già esistenti e non necessita di nuove infrastrutture. Occorrerà soltanto predisporre un server centrale per raccogliere i dati, effettuare controlli della qualità e mettere a disposizione in tempo reale i dati misurati agli utenti.

Contesto internazionale

E-PROFILE è parte integrante dell'EUMETNET Composite Observing System (EUCOS), il programma di osservazione di EUMETNET. L'obiettivo del programma EUCOS è di ottimizzare i sistemi meteorologici di osservazione su scala europea. Nell'ambito del progetto E-PROFILE si prevede di collegare, nel corso dei prossimi anni, le reti nazionali di cielometri in un'unica rete europea. L'Organizzazione meteorologica mondiale (OMM - WMO) intende inoltre integrare le infrastrutture nazionali in un sistema di osservazione globale nel quadro del WMO Integrated Global Observing System (WIGOS). La regione WMO Europa (regione VI) sostiene il progetto e considera l'E-PROFILE un progetto pioniere del sistema WIGOS.