Ambito dei contenuti

La meteorologia dal punto di vista di una guida di canyoning

4 aprile 2020, 2 Commenti

Molte professioni sono altamente influenzate dalle condizioni meteo. Intervista con Florian Schauwecker, guida di canyoning attivo soprattutto in Ticino.

In che modo la tua professione è influenzata dalle condizioni meteorologiche?

La meteo è un fattore determinante nella programmazione di un tour di canyoning in quanto la pioggia, le raffiche di vento e soprattutto i temporali sono fattori ambientali che possono influenzare in modo molto importante la sicurezza di un’uscita. Forti o lunghe precipitazioni possono fare aumentare molto velocemente il livello dell’acqua di un torrente e quindi di conseguenza aumentare la difficoltà del canyon fino a renderlo impraticabile. È quindi mia responsabilità informarmi sulla meteo, saper riconoscere le condizioni meteorologiche e decidere di annullare l’uscita se il tempo instabile potrebbe mettere in pericolo i partecipanti. Sono quindi completamente dipendente dalle condizioni meteo perché per motivi di sicurezza in caso di maltempo è meglio non infilarsi la muta e optare per un’attività all’asciutto.

Consulti di più le previsioni a corto termine o a lungo termine? Per quale motivo?

Consulto più frequentemente la meteo a corto termine in quanto in estate in Ticino il tempo è molto imprevedibile e può cambiare da un momento all’altro con l’arrivo dei fronti freddi e con il crearsi dei cumulonembi. L’applicazione di MeteoSvizzera è la prima cosa che consulto al mattino e l’ultima alla sera.

Quando sei in un canyon ti serve/servirebbe poter controllare la situazione meteo?

Quando sono in un canyon normalmente sono abbastanza sicuro delle condizioni meteorologiche anche se ovviamente possono mutare molto velocemente… Prima di entrare definitivamente controllo la meteo sull’app di MeteoSvizzera. Visto che un tour può durare più di 8 ore, il fatto di poter controllare la meteo anche all’interno di un canyon può essere decisamente utile. Durante un’uscita si è spesso in una gola profonda e non si riesce quindi sempre a capire il tempo che fa fuori dal canyon. In un tour di canyoning può capitare che non piove dove si trovano al momento i canyoninsti ma che 5 km più in alto, nell’area di cattura del torrente, piove in modo molto intenso. Ciò può portare ad un innalzamento dell’acqua molto veloce e importante. In un tour lungo, se la copertura telefonica lo permette, capita quindi che per sicurezza controllo gli ultimi aggiornamenti meteo della regione in cui mi trovo.

Quali sono le informazioni meteorologiche e/o idrologiche che ritieni più utili per svolgere il tuo mestiere?

Quando il tempo è stabile controllo semplicemente le precipitazioni e le raffiche di vento del luogo in cui svolgo il tour. Quando il tempo è incerto consulto spesso le animazioni radar delle precipitazioni e la mappa del vento. Se piove di notte, un’informazione molto utile è la quantità di precipitazioni avvenute nelle ultime ore poiché con la giusta esperienza si riesce a stimare il livello dell’acqua dei torrenti delle regioni di interesse.

Al di fuori della tua professione, qual’è la situazione meteorologica che preferisci?

Soffrendo il caldo sono molto felice della mia professione dato che posso rinfrescarmi nei pozzi delle nostre bellissime valli. Non riuscirei mai andare al lavoro con giacca e cravatta in estate. Anche se adoro fare freeride e tante attività invernali la mia stagione preferita è l’autunno colmato dal cambiamento dei colori e temperature dai 20 ai 26 gradi.

Commenti (2)

  1. Massimo, 6.04.2020, 08:24

    Si condivida o no questa attività sportiva, credo che il senso sia semplicemente quello di trasmettere quanto una "seria" meteo aiuti in molte professioni. Sono un medico consulente dell'Ospedale di Piancavallo (Verbania-IT), situato a più di 1.200 m. slm; consulto sempre, prima di recarmi al lavoro, il sito di Meteo Svizzera. Accade in tutte le stagioni, con maggiore attenzione nel periodo autunno/inverno perché soprattutto gli ultimi km. di strada possono essere particolarmente impegnativi (se non pericolosi). Negli anni ho confrontato le informazioni date da Meteo Svizzera con altri siti analoghi: l'accuratezza e la precisione mi sono apparse pressoché sempre superiori in favore della prima. Complimenti!

  2. Giulia, 4.04.2020, 22:08

    Florian complimenti per il suo coraggio a praticare questo sport. Affascinante come sono affascinanti le foto le quali ci fanno conoscere i nostri “burroni”.