Sabbia e fumo sopra l’Europa

5 luglio 2018, 7 Commenti

La settimana scorsa gli strumenti laser (LIDAR) della rete E-PROFILE coordinata da MeteoSvizzera, hanno potuto osservare la presenza di particelle di fumo e di sabbia di origine Sahariana nell’atmosfera sovrastante gran parte dell’Europa settentrionale. Le polveri Sahariane sono state misurate anche in Svizzera sebbene la maggior parte è rimasta confinata nel nord europeo.

Immagine del fumo prese da aereo (destra ©BBC) il 27 Giugno.
Immagine del fumo prese da aereo (destra ©BBC) il 27 Giugno.

Cosa è stato misurato?

Il fumo

Dall’8 Giugno scorso, un vasto incendio di una torbiera nel centro-ovest dell’Inghilterra continua ad immettere fumo in atmosfera. Durante la settimana scorsa, le particelle di fumo si sono estese su gran parte dell’Europa settentrionale e sono state misurate dai nostri strumenti.

L’incendio è visibile da immagini satellitari, ma può essere misurato con maggior precisione da strumenti LIDAR.

Gli strumenti della rete E-PROFILE hanno registrato la presenza di particelle di fumo  tra 2000 e 5000 m di altitudine . Le figure qui sotto mostrano chiaramente la presenza di fumo in atmosfera. Lo strato di particolato è visibile in verde chiaro, l’atmosfera libera in blu e le nuvole in rosso. Le bande di colore grigio chiaro corrispondono ai momenti e alle zone in cui lo strumento non può misurare. I dati possono essere visualizzati in tempo reale sul sito di  E-PROFILE.

La Sabbia

Domenica 1 Luglio, delle polveri Sahariane si sono altresì aggiunte al fumo inglese nell’atmosfera sopra la Svizzera. I LIDAR di Payerne e di Berna hanno misurato chiaramente questo strato di polveri.  La concentrazione del particolato sospeso in atmosfera è stata misurata anche alla stazione di Jungfraujoch, che si trovava immersa dentro la nube di polveri. A causa delle polveri Sahariane la concentrazione di particolato fine al Jungfraujoch è aumentata di circa 40 volte.

Qualità dell’aria

Tanto le particelle di fumo quanto le polveri Sahariane modificano la qualità dell’aria e possono quindi avere degli effetti negativi sulla nostra salute. Le misure ci aiutano a migliorare le previsioni della qualità dell’aria. Attraverso le collaborazioni internazionali, le misure provenienti dagli strumenti in Europa e nel mondo sono assimilate nei diversi modelli di previsione.

Sicurezza aerea

Che sia del fumo, della sabbia o delle ceneri vulcaniche che si trovano sospese in atmosfera – tutte hanno un impatto diretto sul traffico aereo. Grazie a queste misure LIDAR  gli aerei possono evitare le zone che contengono queste particelle in concentrazione troppo elevata. Quando avvenne l’eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajökull nel 2010, gran parte dello spazio aereo Europeo è stato chiuso. Delle misure più precise dello stato dell’atmosfera permettono ad oggi una visione più dettagliata della situazione corrente negli spazi aerei e permette al traffico aereo in Europa di essere meglio pianificato.

La rete LIDAR coordinata da MeteoSvizzera

MeteoSvizzera coordina la rete Europea  E-PROFILE. Questa rete è costituita da più di 200 strumenti lasers (LIDAR) installati in 17 paesi. Un LIDAR invia un fascio laser in atmosfera dove avviene l’interazione del laser con le particelle e le molecole. Un piccola parte di questa radiazione elettromagnetica è riflessa verso il basso e può essere misurata dal sistema di detezione del LIDAR stesso. In questo modo la concentrazione di particelle, ma  anche dei profili di umidità e temperatura possono essere misurati.

Maxime Hervo, Alexander Haefele, Rolf Rüfenacht, Giovanni Martucci

 

Commenti (7)

  1. Valdo Chicchi, 7.07.2018, 21:52

    Le immagini sono davveramente suggestive!
    Compilmenti vivissimi!

  2. Elio Brusco, 6.07.2018, 11:47

    Che immagini suggestive! Cogliendo dal cielo il fumo di un singolo incendio, sembra che il mondo si rimpicciolisca.

  3. Simo, 6.07.2018, 11:12

    Non è pertinente, ma mercoledì in Canada sono morte 17 persone a causa dell'ondata di calore che stanno affrontando.

    E' curioso che il caldo non venga percepito come minaccia alla salute e alla vita, come succede per il freddo.

  4. Francesco, 6.07.2018, 07:12

    Una domanda: nella foto aerea dell'Inghilterra il fumo dell'incendio sembra sospinto verso nord-ovest, quindi verso l'Atlantico. Come ha potuto raggiungere le Alpi?

    1. Giovanni Martucci, 6.07.2018, 09:36

      Caro Francesco, ottima ossrvazione. In effetti il paragrafo "La Sabbia" lascia intendere che oltre alle polveri Sahariane, sopra la Svizzera ci fosse anche il fumo proveniente dall'incendio in Inghilterra. E' un errore di traduzione, che in questi minuti è stato corretto. Unicamente le polveri provenienti dal nord Africa hanno raggiunto l'atmosfera sopra la Svizzera.

      Cordiali saluti,
      Gianni

  5. Beat Kilcher, 5.07.2018, 22:35

    interessante la propagazione del fumo nell'atmosfera e fino a dove si propaga. Comunque l'incendio verificatosi in inghilterra é niente in confronto agli incendi nel nord del lago Baikal in zona Vanavara e Mirny in data 2.7.18. Come mai nessuni fa qualcosa contro un simile scempio?
    Saluti

    Beat Kilcher

  6. Chiara, 5.07.2018, 16:31

    Interessante!