Ambito dei contenuti

Storia di una supercella

28 giugno 2022, 20 Commenti
Temi: Tempo

Nella mattinata di martedì un intenso sistema temporalesco ha interessato molte aree prealpine fra il Piemonte e il Ticino, per poi spostarsi verso la Bassa Engadina. Si è trattato di una supercella, un tipo di temporale violento che solitamente si sviluppa sulle pianure, ma che di tanto in tanto può svilupparsi anche nelle regioni montuose. Analizziamola nel dettaglio.

La supercella sul Lago Maggiore, vista da Locarno Monti. Foto: L. Panziera
La supercella sul Lago Maggiore, vista da Locarno Monti. Foto: L. Panziera

Come preannunciato nel blog di ieri, oggi sulle nostre regioni erano presenti gli ingredienti necessari per lo sviluppo di forti temporali. Con qualche ora di anticipo rispetto a quanto ci aspettassimo ieri, già nelle prime ore della mattina si sono sviluppate alcune celle temporalesche a ridosso delle Alpi. Il fatto che non siano nate sulla pianura Padana ma proprio sui rilievi alpini è dovuto alla stratificazione dell’atmosfera visibile nella figura sottostante, il radiosondaggio di Novara Cameri lanciato la scorsa notte a mezzanotte. Anche se piuttosto tecnica, esso mostra che il rilascio dell’instabilità, e quindi la formazione del temporale, era possibile solamente se si fossero instaurati dei moti ascendenti a partire dai 2-3 km di altezza, mentre se essi fossero partiti da quote inferiori il temporale non si sarebbe sviluppato. I deboli venti dal settore sud presenti nei bassi strati, costretti a salire sulle Alpi, hanno provocato i moti verticali necessari allo sviluppo del temporale, in un ambiente favorevole al suo sviluppo.

Visione ingrandita: Fig. 1: Radiosondaggio di Novara Cameri delle ore 2 del 29 giugno. L’area rossa rappresenta l’energia a disposizione per far crescere il temporale (Convective Available Potential Energy). La linea nera continua rappresenta il profilo verticale della temperatura, quella tratteggiata della temperatura di rugiada.
Fig. 1: Radiosondaggio di Novara Cameri delle ore 2 del 29 giugno. L’area rossa rappresenta l’energia a disposizione per far crescere il temporale (Convective Available Potential Energy). La linea nera continua rappresenta il profilo verticale della temperatura, quella tratteggiata della temperatura di rugiada.

Attorno alle 06:30 ora locale, si è formato un temporale in prossimità della Val di Susa, in Piemonte. Sospinto dalle correnti sudoccidentali, esso si è poi spostato verso nordest. Nella zona del Gran Paradiso, la cella si è divisa in due, come spesso accade nei temporali di una certa intensità. Il massiccio del Gran Paradiso, alto circa 4000 metri, può aver giocato un ruolo fondamentale in questo processo. La cella che si è spostata verso Aosta e il Vallese (cella di sinistra) non è durata a lungo, infatti dopo 2-3 ore essa si è dissolta. La cella che ha proseguito il suo spostamento lungo le Prealpi meridionali verso nordest (cella di destra), invece, è sopravvissuta a lungo, grazie ai venti sudorientali nei bassi strati che l’hanno, per così dire, alimentata di aria umida e instabile. Il fatto che la cella di sinistra sia stata meno longeva non sorprende: probabilmente l’orografia ha disturbato la sua struttura ed essa si è venuta a trovare in un ambiente meno favorevole alla sua sopravvivenza in termini di instabilità. Inoltre, in questi casi vi sono anche altre motivazioni dinamiche che favoriscono la cella di destra e inibiscono l’ulteriore sviluppo di quella di sinistra.

Fig. 2 Animazione radar dalle 04:30 UTC (06:30 ora locale) alle 11:00 UTC (13 ora locale). Si vede il temporale che nato in prossimità della Val Susa, si spota verso nordest fino alla Bassa Engadina. I numeri in bianco sovrapposti alle immagini radar al centro del temporale sono l’altezza dell’echo top 45 dBz, che indica l’altezza del temporale (in centinaia di metri).

Attorno alle 9 la cella ha raggiunto la regione del Lago Maggiore, dove probabilmente ha risucchiato ancora più umidità dalla massa d’aria presente sopra il lago. Si trattava già di una cella temporalesca matura che mostrava alcuni segnali di rotazione, quella che in gergo viene chiamata una supercella. Per un approfondimento sulle supercelle, e sulle altre strutture temporalesche che possono manifestarsi, vi rimandiamo a questo blog.

Fig. 3: La supercella in arrivo sul Locarnese. Verso la fine del filmato si può intravedere la rotazione delle nuvole, subito prima che le raffiche di vento facessero cadere a terra lo smartphone...

I dati del radar meteorologico, in grado di misurare anche la velocità del vento mediante l’effetto Doppler sulle idrometeore, confermano che si trattava di una supercella. La figura seguente mostra proprio la velocità del vento misurata dal radar. Per una descrizione più dettagliata delle immagini del vento Doppler nel caso delle supercelle, vi rimandiamo invece a quest’altro blog sulla possibile supercella sul Ceresio del 20 agosto 2019.

Come visibile nell’animazione della figura 2, la supercella si è spostata verso nordest interessando il Bellinzonese e spostandosi poi verso nordest. Essa ha provocato precipitazioni ingenti, grandine con chicchi fino a circa 3-4 cm di diametro e forti raffiche di vento. Il valore più elevato del vento misurato alle basse quote dalla nostra rete di misura è stato registrato a Magadino – Cadenazzo con circa 80 km/h, ma è probabile che in prossimità del temporale i venti abbiano raggiunto velocità ancora maggiori, fin verso i 100 km/h. Il periodo di ritorno di chicchi di grandine delle dimensioni citate è invece di circa 3-5 anni. A Bellinzona sono caduti 23.8 mm di pioggia in 10 minuti, il valore più elevato per questa stazione che però misura ogni 10 minuti solamente da maggio 2016.

Nei Grigioni il temporale ha iniziato lentamente ad indebolirsi, per poi attenuarsi in modo significativo sulla Bassa Engadina.

Fig. 5: Le vostre segnalazioni giunte sulla nostra app: grazie!

MeteoSvizzera è aperta a un dialogo online rispettoso e attende con piacere commenti e domande. Vi invitiamo a osservare la nostra netiquette. Confidiamo sulla vostra comprensione in merito al fatto che non esiste alcun diritto alla pubblicazione di un commento e che non conduciamo alcuna corrispondenza sulle decisioni di pubblicare o meno un commento o una domanda. Formulario di contatto

Commenti (20)

  1. Tiziano Hofmann, 21.07.2022, 17:19

    A Bellinzona sono caduti 23.8 mm di pioggia in 10 minuti, il valore più elevato per questa stazione che però misura ogni 10 minuti solamente da maggio 2016.
    Data l'intensità delle precipitazioni di quanti anni é il periodo di ritorno per un simile evento.
    Grazie mille

    Risposte

    Rispondere a Tiziano Hofmann

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

    1. MeteoSvizzera, 21.07.2022, 18:05

      I periodi di ritorno sono consultabili sul nostro sito web: https://www.meteosvizzera.admin.ch/home/clima/il-clima-svizzero-nei-dettagli/analisi-dei-valori-estremi/periodo-standard.html

      Per Bellinzona abbiamo solo i ritorni giornalieri ma potrà utilizzare Magadino/Cadenazzo che è rappresentativo anche per Bellinzona.

  2. andreas, 29.06.2022, 19:18

    Molto interessante e lo smartphone che cade è un tocco di classe😄😁

    Risposte

    Rispondere a andreas

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  3. Sgaby, 29.06.2022, 17:56

    Grazie per questa descrizione dettagliata e molto interessante. Le 2 immagini con la componente radiale dell’effetto Doppler sono spettacolari! Grazie Monika e Luca!

    Risposte

    Rispondere a Sgaby

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  4. Alberto, 29.06.2022, 14:39

    Qui in Brianza nulla. Ieri sera tutti i modelli di previsione anche a brevissimo termine hanno completamente sbagliato la previsione. Davano il vortice in risalita dalla Liguria verso Piemonte e Lombardia e invece è virato verso est saltando completamente la Lombardia. Chiedo a MeteoSvizzera, uno dei pochissimi centri di previsione obiettivi e mai inutilmente allarmistici, come è possibile che ancora alle 16 tutti i siti preannunciavano una serata turbolenta mentre poi non è successo nulla? E in effetti guardando il cielo qualche dubbio sulla previsione veniva! Saluti

    Risposte

    Rispondere a Alberto

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  5. Luca-01, 29.06.2022, 10:48

    Buongiorno ho due domande:
    1)I colori del radar Live nella App al centro della supercella apparivano viola, nel time-laps del blog arancione rosso abbiamo due scale o due sorgenti?
    2)Guardando il vostro Radar live la mattina presto ca. 03:00-04:00 è transitata una cella simile (viola) sopra Magadino, il pluviometro ha però rilevato pochi mm di pioggia, come mai?
    grazie

    Risposte

    Rispondere a Luca-01

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  6. Tiziano Tedoldi, 29.06.2022, 09:51

    Buongiorno.
    Qui in bassa Valtellina,zona del morbegnese,nulla di particolare....precipitazioni a partire dalle ore 13 (28/06/2022) sino verso le ore 15, ma non particolarmente intense,senza presenza di grandine e vento.

    Risposte

    Rispondere a Tiziano Tedoldi

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  7. mino62, 29.06.2022, 08:34

    complimenti per l'articolo

    Risposte

    Rispondere a mino62

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  8. Simone, 29.06.2022, 07:11

    Buongiorno,quindi l'avvenimento che si è verificato meno di un anno fa a Bellinzona molto simile a quello di ieri, non si trattava di una super cella perché circoscritto in pochi km ?
    Direi molto impressionante🙄

    Risposte

    Rispondere a Simone

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

    1. Team MeteoSvizzera, 4.07.2022, 14:41

      Buongiorno,
      bisognerebbe risalire alla data esatta dell'evento dello scorso anno a cui si riferisce.
      Non necessariamente si trattava di una supercella, infatti grandine e forti raffiche di vento possono essere causate anche da un temporale "normale" senza rotazione delle correnti ascendenti.
      In ogni caso il criterio per definire la supercella non è dato dalla sua dimensione, ma proprio dalla rotazione.
      Cordiali saluti,
      Team MeteoSvizzera

  9. Rolando Agustoni, 29.06.2022, 01:00

    Purtroppo anche questa volta a Coldrerio poca roba solo alcuni scrosci. Alla sera, doveva arrivare un temporale più allegro sul nostro territorio ma niente gira gira, tutto intorno ha piovuto, da noi niente. Speriamo qualcosina verso le 0400 grazie buon lavoro.

    Risposte

    Rispondere a Rolando Agustoni

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  10. Paolo Marelli, 28.06.2022, 22:29

    Interessantissimo. Grazie . Saluti

    Risposte

    Rispondere a Paolo Marelli

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  11. Maurizio, 28.06.2022, 21:59

    Dalla cresta di confine tra Francia e Piemonte ore 6:30 fino all'ingresso in Austria dall'Engadina ore 13, un bel viaggetto diagonale Alpino rinfrescante... 300 km ca in 6 ore abbondanti viaggiando a quasi 50 km/h di media... niente male per un temporale. Sarebbe carino stimare l'energia in gioco e il volume di acqua rilasciato lungo il cammino ma qui ci vorrebbe il vostro contributo... saluti affascinati

    Risposte

    Rispondere a Maurizio

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

    1. Francesco, 29.06.2022, 10:30

      Spunto interessante stimare energia totale dissipata dallla cella e volume acqua totale. Se avete tempo fate questo "gioco" per i più curiosi. Grazie.

    2. Simone, 29.06.2022, 13:26

      Un bel viaggetto sì. Paragonabile ad un piccolo uragano che si è alimentato in continuazione durante il suo percorso per poi esaurire l'energia in Engadina con un clima un po' meno tropicale 😅

  12. Stefano, 28.06.2022, 21:55

    Apparte i danni.....meteorologicamente e sempre uno spettacolo vedere questi temporali⚡️...la forza della natura....comunque anche se il periodo di ritorno della grandine e di 3/5 anni....puo ancora capitare in questa estate🤔...

    Risposte

    Rispondere a Stefano

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  13. Gianni, 28.06.2022, 21:15

    Confermo personalmente la formazione in Valle di Susa, ed a Rivoli dove abito ha già scaricato pioggia ma senza grandine, non è andata bene nel Canavese e nella cintura sud di Torino, con notevoli danni a macchine e agricoltura. Accumuli di tutto rispetto, guardando il lato positivo a Rivoli circa 50 mm rilevati dalla mia centralina Davis e una temperatura scesa a 17°. Buona serata dalla Valle di Susa

    Risposte

    Rispondere a Gianni

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  14. Benno, 28.06.2022, 21:04

    A Preonzo segnalo grandine, totale di 45 mm e intensità massima 27 mm in 10 minuti alle ore 10:25.
    Raffica di 71 km/h alle ore 10:20.
    Temperatura poi scesa a 12.4°C, ben sotto altre stazioni.

    Risposte

    Rispondere a Benno

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  15. Raffaele, 28.06.2022, 20:17

    Chiavenna (SO), 15 minuti d'inferno!!!

    Risposte

    Rispondere a Raffaele

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  16. Mario Da Varese, 28.06.2022, 19:57

    Buonasera, oggi in forcora confine Italia a Svizzera varesotto, 20 cm di grandine

    Risposte

    Rispondere a Mario Da Varese

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione