Ambito dei contenuti

Primo bilancio delle nevicate al Nord e nelle Alpi

15 gennaio 2021, 6 Commenti
Temi: Tempo

Negli ultimi due giorni la Svizzera tedesca e le Alpi sono state interessate da nevicate abbondanti, con accumuli di neve fresca che non si registravano da tempo. Facciamo un primo bilancio dell’evento in questo blog.

Circa 50 cm di neve fresca a 540 m sopra Winterthur, 15 gennaio 2021. Foto. A. Hostettler.
Circa 50 cm di neve fresca a 540 m sopra Winterthur, 15 gennaio 2021. Foto. A. Hostettler.

Già ieri davamo notizia di nevicate molto intense a nord delle Alpi fino in pianura, causate da correnti umide nordoccidentali che scorrevano sopra aria l’aria più fredda giunta sull’Altopiano orientale da nordest. Nella scorsa notte una zona di bassa pressione ha attraversato le Alpi da nord a sud, andando ad intensificare l’apporto di umidità verso il nostro Paese e quindi le nevicate, che tuttavia sono ora cessate quasi del tutto.

Fra giovedì mattina e venerdì mattina sulle pianure della Svizzera tedesca - ad eccezione della regione di Berna, Soletta e Argovia - sono caduti in 24 ore da 25 a 50 cm di neve, lungo il pendio nordalpino centrale e orientale da 35 a 70 cm, nel nord e nell'est dei Grigioni e nella Surselva da 55 a 80 cm, tra l'Alto Vallese e il centro dei Grigioni fino alla Bassa Engadina da 30 a 50 cm, nel resto della regione alpina e del Giura da 15 a 35 cm. Nella giornata di oggi le precipitazioni si sono indebolite, ma sono caduti ulteriori 5 - 10 cm di neve fresca, localmente fino a 15 cm.

I fiocchi si sono spinti anche a sud della cresta alpina principale, infatti stamattina ad Airolo sono stati misurati 15 cm di neve fresca. Le misure di neve fresca vengono fatte una volta al giorno alla mattina presto, i valori misurati questa mattina sono visibili nella cartina seguente.

 

Visione ingrandita: Figura 1: Osservazioni di neve fresca caduta in 24 ore fra il 14 e il 15 gennaio 2021 alle ore 7 locali misurata presso le stazioni di MeteoSvizzera e di SLF.
Figura 1: Osservazioni di neve fresca caduta in 24 ore fra il 14 e il 15 gennaio 2021 alle ore 7 locali misurata presso le stazioni di MeteoSvizzera e di SLF.

A Zurigo 30 cm di neve fresca

Sull’Altopiano orientale sono caduti in 24 ore da 30 a 50 centimetri di neve. All’aeroporto di Zurigo sono stati misurati 33 cm, terzo valore più elevato della serie di misura iniziata nel 1958. Presso la stazione di Zurigo Fluntern sono stati invece misurati 30 cm, valore pari a quello misurato il 23 febbraio 1986, il quarto più elevato dall’inizio delle misure nel 1931. A Zurigo accumuli di neve fresca di 30 cm o più vengono misurati in media ogni 10 – 15 anni.

Visione ingrandita: Figura 2: Maggior accumulo annuale di neve fresca in 24 ore per la stazione di Zurigo – Fluntern dal 1931 ad oggi.
Figura 2: Maggior accumulo annuale di neve fresca in 24 ore per la stazione di Zurigo – Fluntern dal 1931 ad oggi.

Ad Hallau, vicino a Sciaffusa, sono stati misurati 26 cm, quinto valore più elevato dal 1963.

Visione ingrandita: Figura 3: panoramica dalla torre di osservazione di MeteoSvizzera presso l’aeroporto di Zurigo Kloten, 15 gennaio 2021.
Figura 3: panoramica dalla torre di osservazione di MeteoSvizzera presso l’aeroporto di Zurigo Kloten, 15 gennaio 2021.

Tanta neve anche nelle Alpi

Fra il 14 e il 15 gennaio l'accumulo di neve fresca su 3 giorni ha raggiunto nelle Alpi centrali, lungo il pendio nordalpino orientale, nel nord e in parte anche nel centro dei Grigioni e in Bassa Engadina sopra circa 700 metri 80 - 150 cm, lungo le Prealpi centrali e occidentali, nel Vallese occidentale, nell'Oberland bernese sopra 1200 metri 50 - 100 cm, nel Giura e nel resto delle Alpi sopra 1200 metri 25 - 50 cm.

In due giorni a Elm (958 m) sono stati misurati 96 cm di neve fresca, secondo valore più elevato della serie di misura iniziata nel 1960. Ad Arosa (1878 m) e a Disentis (1197 m) sono stati invece misurati rispettivamente 106 e 99 cm, valori che per entrambe queste località costituiscono la settima misura più elevata delle relative serie di misura iniziate 1961 e nel 1931. 

A Coira (556 m) in 2 giorni sono stati misurati 61 cm di neve fresca, valore che dall’inizio delle misure nel 1888 è stato superato solo il 30 gennaio 1982.

Visione ingrandita: Figura 4: Maggior accumulo annuale di neve fresca in 48 ore per la stazione di Coira dal 1888 ad oggi.
Figura 4: Maggior accumulo annuale di neve fresca in 48 ore per la stazione di Coira dal 1888 ad oggi.

Considerando la somma di neve fresca su 3 giorni, invece, gli 82 cm caduti a Coira fra il 13 e il 15 gennaio costituiscono il valore più elevato della serie storica.

Visione ingrandita: Fig. 5 Somma della neve fresca caduta in 3 giorni fra il 12 e il 15 gennaio 2021 misurata nelle stazioni di MeteoSvizzera
Fig. 5 Somma della neve fresca caduta in 3 giorni fra il 12 e il 15 gennaio 2021 misurata nelle stazioni di MeteoSvizzera

Sui social non sono mancate fantastiche immagini, segno che la neve risveglia ancora il nostro entusiasmo.

Visione ingrandita: Fig. 6: 30 – 40 cm di neve a Thalwil, foto D. Gerstgrasser
Fig. 6: 30 – 40 cm di neve a Thalwil, foto D. Gerstgrasser

Commenti (6)

  1. Chiara, 18.01.2021, 16:15

    E anche stavolta la plateale prova di come le Alpi ci proteggono al Sud. Complimenti ai fotografi.

  2. Stefano, 16.01.2021, 21:46

    Che fortunati noi con queste splendide giornate limpide di favonio!

    1. Tiziano Tedoldi, 17.01.2021, 14:04

      Chissa' che gran fortuna !!!! TUTT'ALTRO !!!!

    2. Simone, 20.01.2021, 22:16

      Mi pare che ultimamente un po' di neve l'abbiamo vista anche qui. L'ultima nevicata a Lumino ho misurato 35 cm di neve a circa 245 m di altitudine, mentre sul versante nord soffiava il favonio. Quindi un po' a ciascuno direi. Inoltre a Zurigo di nevicate così abbondanti ne vedono ben poche e sicuramente meno spesso che qui da noi.

  3. mike, 16.01.2021, 11:39

    Solo invidia per spettacoli fiabeschi come questi! Dobbiamo rassegnarci, noi "sudisti" alpini, ad un prosieguo dell'inverno anonimo e mite? Oppure possiamo giocarci il jolly a febbraio? Buon week end a tutti!

  4. Tiziano Tedoldi, 15.01.2021, 19:18

    Buonasera !
    ......e al Sud delle Alpi....purtroppo solo maledetto favonio e conseguenti temperature miti per odiosa compressione adiabatica che hanno fatto completamente sparire la neve sul fondovalle !| Peccato....