Ambito dei contenuti

Barometro

18 novembre 2020, 3 Commenti

Approfittiamo del tempo relativamente stabile per proporvi un nuovo lavoretto, il barometro.

La pressione atmosferica è la pressione esercitata dalla forza-peso della colonna d’aria presente al di sopra di qualsiasi punto nell’atmosfera terrestre.

Partendo da questo concetto di base costruiamo un nostro barometro casalingo che, anche se avrà una funzionalità limitata, farà facilmente comprendere il principio di misura della pressione atmosferica.

 

Visione ingrandita:

Prima di tutto cerchiamo il materiale necessario, e se l’abbiamo trovato noi in poco tempo girovagando nella nostra sede dovreste già averlo in casa anche voi:

  • Un palloncino, noi abbiamo trovato un vecchio pallone di una radiosonda. Di questi tempi va bene anche un guanto protettivo in vinile.
  • Un bicchiere, o un vasetto in vetro.
  • Una forbice
  • Del nastro adesivo, sia normale che biadesivo
  • Una cannuccia, meglio se leggera.
  • Un supporto che stia in piedi, noi abbiamo trovato un piccolo asse, ma può andare bene anche un tubo di cartone, che tipicamente trovate nel rotolo di carta da cucina.
     
Visione ingrandita:

Per prima cosa tagliate e eliminate dal vostro palloncino la parte più stretta, il lato dove gonfiarlo, in modo da ottenere una superficie uniforme, non preoccupatevi se non resterà liscia come il frammento del nostro pallone sonda, che gonfiato ha un diametro di circa 3 metri.

 

Visione ingrandita:

Tendete e fissate il palloncino sopra il vostro bicchiere, ottenendo una membrana ben tesa. Ci vorrà un po’ di pazienza, noi siamo riusciti al terzo colpo, dopo qualche lacerazione imprevista. La membrana va fissata alla base del bicchiere con il nastro isolante, ideale è fare dapprima qualche giro sopra la membrana, tagliare in seguito le parti in esubero e continuare a scendere con il nastro isolante sul vetro in modo che il tutto sia perfettamente sigillato.

 

Visione ingrandita:

Una volta fissata la membrana la sua superficie deve essere tesa, e suonare a tamburello. Al centro di essa applichiamo un pezzettino di nastro biadesivo. Non tutti i prodotti riescono ad aderire alla gomma, non desistete e trovate il nastro adesivo giusto. Evitate la colla che intaccherebbe la membrana facendola lacerare.

 

Visione ingrandita:

La cannuccia va preparata tagliando da un lato la parte mobile, e dall’altro rendendola appuntita. Usate delle cannucce leggere in plastica e non in carta o materiali più pesanti.

 

Visione ingrandita:

La cannuccia va fissata sul supporto di nastro biadesivo, il centro della membrana oscillerà verso il basso o l’alto a secondo della pressione atmosferica, il bordo del bicchiere farà da leva all’asta di misura, ovvero la vostra cannuccia. Ideale sarebbe non avere aria nel bicchiere, in modo da facilitare il movimento della membrana, ma questo lo lasciamo fare ai barometri veri.

 

Visione ingrandita:

Posizionate ora il vostro supporto di lettura in modo da poter annotare la posizione attuale del barometro casalingo. La pressione attuale, ridotta al livello del mare, potete trovarla direttamente sull’App o sulla pagina web di MeteoSvizzera.

Per una misura corretta verficate che la cannuccia appoggi sempre al bordo del bicchiere che fa da leva.

E ricordando che un abbassamento della pressione è correlato ad un peggioramento delle condizioni meteorologiche, vice versa alta pressione significa tempo stabile, potrete disegnare un bel sole sopra la cannuccia, rispettivamente un nuvolone e pioggia in basso.

 

Visione ingrandita:

Ora il nostro assistente sorveglierà il barometro per osservare le sue variazioni, se la pressione atmosferica aumenta la membrana verrà schiacciata verso il basso, di conseguenza la punta della cannuccia salirà indicando un aumento di pressione. Se invece la pressione diminuisce la membrana si allenterà lasciando scendere la cannuccia. Il movimento sarà lento e impercettibile e, fra punto massimo e minimo, non supererà probabilmente il centimetro sulla scala di misura.

Evitate di lasciare lo strumento al sole, altrimenti l’aumento di temperatura e conseguente incremento del volume dell’aria al suo interno falserebbe la misura.

Nel nostro barometro fatto in casa dovremo inoltre fare i conti con una possibile estensione della membrana nel tempo, che potrà falsare in parte la misura.

A anche se qualche cosa non andrà per il verso giusto nel vostro strumento manuale, questo principio di misura è tutt'ora valido e utilizzato nei barometri moderni.

 

Visione ingrandita: Metodo di misura della pressione atmosferica tramite capsula BAROCAP di Vaisala
Metodo di misura della pressione atmosferica tramite capsula BAROCAP di Vaisala

Nei barometri moderni in nostra dotazione sono piccole capsule aneroidi di precisione che, come il nostro lavoretto, subiscono la pressione atmosferica modificando la loro estensione, poi letta da sensori e trasformata in misura di pressione. La capsula Barocap prodotta da Vaisala, schematizzata nell'immagine sopra, misura meno di un centimetro e offre una qualita ineccepibile. I barometri PTB della rete SwissMetNet dispongono di 3 di queste capsule misurando in parallelo, in modo da ovviare a possibili errori di lettura.

Pronti? Vi lasciamo cercare il materiale necessario, e buon lavoro a tutti.

 

Commenti (3)

  1. LucaGuanz, 16.11.2020, 08:01

    gran bell'idea per grandi e piccoli ... la metterò in pratica ... il tempo non manca. Grazie

    Risposte

    Rispondere a LucaGuanz

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  2. Teresa, 16.11.2020, 07:21

    Fortissimo!
    Grazie!!!!!!

    Risposte

    Rispondere a Teresa

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  3. Giuseppe, 15.11.2020, 19:24

    Bellissimo esempio che riprende quello già mostrato con l’igrometro.
    Bravissimi

    Risposte

    Rispondere a Giuseppe

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione