Ambito dei contenuti

Il settembre più caldo a livello globale

13 ottobre 2020, 3 Commenti
Temi: Clima

Secondo le rianalisi ERA5 del servizio Copernicus, settembre 2020 è risultato a livello globale ed europeo il mese di settembre più caldo dal 1979. La temperatura media mondiale è risultata di 0.05 °C più elevata di quella di settembre 2019, che deteneva il record precedente. Questo nonostante La-Niña, configurazione che generalmente non favorisce record mondiali di temperatura.

Anomalia della temperatura globale in settembre 2020 rispetto alla media del periodo di riferimento 1981 – 2010 (in °C). Fonte: Copernicus Climate Change Service / ECMWF.
Anomalia della temperatura globale in settembre 2020 rispetto alla media del periodo di riferimento 1981 – 2010 (in °C). Fonte: Copernicus Climate Change Service / ECMWF.

Il settembre più caldo in Europa

In Europa il mese di settembre è risultato molto più caldo della norma 1981 – 2010. Le temperature sono state di molto superiori alla media nelle nazioni vicine al Mar Nero, e relativamente calde anche sulla parte occidentale dei Balcani, gli stati vicini al Mar Baltico e in Francia. In quest’ultima nazione le temperature sono risultate particolarmente calde attorno alla metà del mese, quando sono stati segnati numerosi nuovi primati di caldo. Il mese è risultato sotto media dal punto di vista termico in poche località, soprattutto in Islanda.

Visione ingrandita: Distribuzione spaziale della temperatura media mensile sull’Europa in settembre 2020, rappresentata come anomalia rispetto alla media 1981 – 2010 (in °C). Fonte: Copernicus
Distribuzione spaziale della temperatura media mensile sull’Europa in settembre 2020, rappresentata come anomalia rispetto alla media 1981 – 2010 (in °C). Fonte: Copernicus

Il settembre più caldo a livello mondiale

A livello globale la temperatura media del mese di settembre è risultata in larga misura superiore alla norma 1981 – 2010. L’anomalia positiva è risultata particolarmente marcata sulla Siberia settentrionale, sul Mare di Laptev e su quello della Siberia orientale. Il mese di settembre 2020 ha dato continuità ad una lunga serie di mesi in cui gran parte della Siberia ha registrato temperature superiori alla norma. Anche nel Mar Glaciale Artico le temperature si sono mantenute generalmente superiori alla media. Sul nord della Groenlandia, invece, il mese è stato piuttosto freddo.

In Medio Oriente il mese è risultato estremamente caldo. Nuovi primati di temperatura sono stati registrati in Turchia, in Israele e in Giordania. In Israele si è trattato del mese di settembre più caldo mai misurato, in Giordania si è verificata un’ondata di caldo di durata eccezionale. Anche alcune parti del Nord-Africa e del Tibet hanno sperimentato temperature di molto al di sopra delle medie. Lo stesso è avvenuto nella parte occidentale del Nord-America. Nella Contea di Los Angeles ai primi di settembre la temperatura massima ha raggiuto il valore record di 49 °C. Verso la fine del mese nuovi primati sono stati registrati anche in Paraguay e nel Brasile meridionale. In Australia il mese è risultato il secondo più caldo mai misurato, dopo il 2013.

La temperatura si è mantenuta al di sopra della norma anche in Antartide, anche se in alcune parti del Mare di Ross e ad ovest di esso esse è risultata inferiore alla media.

Nell’Asia centrale, nel sud della Cina e su gran parte della parte orientale del Nord-America, così come nell’ovest del Pacifico equatoriale, le temperature sono invece risultate inferiori alla norma.

Attualmente La Niña

Le temperature si sono mantenute relativamente alte sopra l'Oceano Pacifico nord-orientale e sopra l'oceano a est della Nuova Scozia, di Terranova e del Giappone. Altrove le temperature dell'aria sopra i mari sono state ampiamente superiori alla media del periodo 1981-2010. Temperature relativamente fresche sono state registrate verso ovest sul Pacifico tropicale orientale, in quanto ha continuato a svilupparsi un evento di La Niña. Sugli oceani extratropicali dell'emisfero australe le temperature sono state più fresche del normale in diversi luoghi. In alcune zone dell'Atlantico settentrionale e del Pacifico settentrionale si è registrata una temperatura leggermente più fredda della media.

Riassunto mensile

Globalmente le temperature di settembre 2020 sono state superiori alla media. Il mese è risultato:

  • più caldo della media 1981 – 2010 di 0.63 °C
  • il settembre più caldo dall’inizio di questa serie di dati nel 1979
  • di poco più caldo (0.05 °C) del mese di settembre 2019, che deteneva il record precedente.

In Europa l’anomalia della temperatura media mensile è generalmente più marcata di quella globale. La temperatura media europea del mese di settembre 2020 è stata:

  • la più alta mai registrata nel mese di settembre
  • di 1.8 °C superiore alla media 1981 – 2010
  • di 0.2 °C più elevata di quella del mese di settembre 2018, che deteneva il record precedente.

Il bollettino di Copernicus del mese di settembre è disponibile in inglese.

In Svizzera un altro settembre caldo

Anche in Svizzera il mese di settembre 2020 è stato caldo: su scala nazionale la temperatura media mensile è risultata di 1.6 °C superiore alla norma 1981 – 2010. L’anomalia è risultata particolarmente marcata a nord delle Alpi.

Visione ingrandita: Distribuzione della temperatura media mensile di settembre 2020, rappresentata come anomalia rispetto alla norma 1981 – 2010 (in °C).
Distribuzione della temperatura media mensile di settembre 2020, rappresentata come anomalia rispetto alla norma 1981 – 2010 (in °C).

Il bollettino del clima del mese di settembre fornisce maggiori dettagli sul clima della Svizzera del mese di settembre.

Commenti (3)

  1. Dario, 15.10.2020, 21:59

    Giusto a titolo didattico potreste aggiungere anche la deviazione dalla media riferita all'inizio del secolo scorso? Perché già riferendosi a quella 81-10 è terribile, andando indietro sicuramente sarebbe ancora più impressionante ed evidenzierebbe la drammaticità della situazione.

    Risposte

    Rispondere a Dario

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  2. bruno, 14.10.2020, 12:10

    per lo staff; ho sofferto l'anticiclone africano in settembre come non mai. ma anni e anni fa' c'era questo promontorio sahariano che sale fin quasi al polo nord?
    la vostra grafica tratta da wikipendia sulla temperatura terrestre da duemila anni, mostra che l'impennata dagli anni 1980 del surriscaldamento ridicolizza tutte le altre fluttuazioni della temperatura...anche la peg del 1600 sembra ridicola, come curva in giu', rispetto alla curva verticale del caldo infinita di questi ultimi decenni, che fa' prevedere la catastrofe.
    l'anticiclone africano però è un fenomeno locale di espandersi del caldo sahariano, e sembra alleato col gia' insopportabile surriscaldamento, senza apparentemente avere a che fare con questo, salvo il fatto che i cambiamenti climatici spiegano tutti gli stravolgimenti, anche il ...freddissimo fine settembre 2020, dopo il supercaldo.
    un saluto.

    Risposte

    Rispondere a bruno

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  3. Giovanni, 14.10.2020, 07:51

    Amarcord del Settembre 1994, Peppino Gagliardi cantava : “Settembre “. L’estate se ne andrà, assieme al sole, e allora un altro amore nascerà..... ...!

    Risposte

    Rispondere a Giovanni

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione