Chicchi di caffé e palline da tennis

2 maggio 2019, 8 Commenti

Come abbiamo appreso nell'ultimo blog della serie sulla grandine, misurare la grandine non è un compito facile. Tuttavia, le misurazioni al suolo sono essenziali per verificare e migliorare le previsioni. Questa terza parte della serie parla di come voi ci avete già aiutato a misurare la grandine e come potete continuare ad aiutarci in futuro.

Foto: www.unsplash.com
Foto: www.unsplash.com

Le categorie "chicco di caffè" e "pallina da tennis" sono due delle sei categorie di grandezza della grandine che gli utenti dell'App di MeteoSvizzera possono segnalare. Nel maggio 2015, in collaborazione con il Laboratorio Mobiliare per i rischi naturali dell'Università di Berna, è stata introdotta nell'applicazione una funzione di segnalazione della grandine che affronta una delle maggiori sfide della ricerca sulla grandine: osservare l’occorrenza di grandine e misurarne la dimensione.

Nei quattro anni trascorsi da maggio 2015, circa 40.000 utenti anonimi hanno inviato circa 60.000 segnalazioni di grandine. Un numero di segnalazioni di grandine così denso in termini di spazio e di tempo è unico al mondo. Ringraziamo tutti coloro che fino ad oggi hanno inviato uno o più segnalazioni di grandine!

 

Cosa facciamo con le vostre segnalazioni di grandine?

Come esempio di utilizzo delle segnalazioni, mostriamo qui di seguito il confronto delle segnalazioni di grandine con i risultati di un algoritmo di grandine basato su dati radar per il 30 maggio 2018 nella Svizzera nord-orientale. Durante questo giorno sono stati segnalati grossi chicchi di grandine, soprattutto nella regione di Baden. L'algoritmo stima in quali regioni esistono le condizioni necessarie per la grandine e dà una probabilità che si verifichi questo fenomeno. Tali confronti tra i risultati dell'algoritmo radar e le osservazioni di grandine segnalate sono stati effettuati sistematicamente per tutte le segnalazioni ricevute. In futuro vorremmo utilizzare le segnalazioni per migliorare le previsioni della grandine a breve termine. A questo scopo analizzeremo le condizioni meteorologiche che hanno portato alla grandine segnalata per riconoscere situazioni che si ripetono.

Visione ingrandita: Figura 1: probabilità massima giornaliera di grandine (verde chiaro: ≥50% - grandine possibile, verde scuro: 100% - molto probabile) e segnalazioni di grandine (blu chiaro: grandine e piccola grandine (fino alla classe di grandezza "chicco di caffè" inclusa), blu scuro: grandine più grande (dalla classe di grandezza "1 CHF" = 2,3 cm di diametro) nella Svizzera nord-orientale il 30 maggio 2018. Anche alcuni laghi, città, confini nazionali e topografia sono indicati per l'orientamento. Fonte: MeteoSvizzera e Laboratorio Mobiliare
Figura 1: probabilità massima giornaliera di grandine (verde chiaro: ≥50% - grandine possibile, verde scuro: 100% - molto probabile) e segnalazioni di grandine (blu chiaro: grandine e piccola grandine (fino alla classe di grandezza "chicco di caffè" inclusa), blu scuro: grandine più grande (dalla classe di grandezza "1 CHF" = 2,3 cm di diametro) nella Svizzera nord-orientale il 30 maggio 2018. Anche alcuni laghi, città, confini nazionali e topografia sono indicati per l'orientamento. Fonte: MeteoSvizzera e Laboratorio Mobiliare

Tali confronti tra i risultati dell'algoritmo radar e le osservazioni di grandine segnalate sono stati effettuati sistematicamente con tutte le segnalazioni ricevute. In futuro, vorremmo utilizzare gli annunci grandine per migliorare le previsioni a breve termine della grandine. A questo scopo analizzeremo le esatte condizioni meteorologiche che hanno portato alla grandine segnalata per identificare modelli di ripetizione che favoriscono la grandine.

Come si segnala la grandine nell'App di MeteoSvizzera?

Con i seguenti passaggi, che possono essere visualizzati anche nella serie di immagini qui di seguito, è possibile segnalare facilmente la grandine durante un temporale:

  1. cliccare su "Animazioni" sulla schermata inziale dell'App di MeteoSvizzera,
  2. attivare il pulsante in basso a destra con i tre piccoli triangoli e selezionare "Annuncio grandine" in alto a destra,
  3. stimare a quali delle classi di dimensione elencate appartengono più probabilmente i chicchi di grandine più grandi vicino a voi e selezionare questa classe; se non c'è grandine, si prega di segnalare "nessuna grandine",
  4. sotto le possibili classi di dimensione viene indicata la vostra posizione GPS e l'ora; si prega di controllarle (se questa informazione non fosse visibile, la localizzazione GPS dello smartphone sarà probabilmente disattivata).
  5. controllare nuovamente tutti i dati e premere "inviare". Grazie mille!

 

Visione ingrandita: Ordine di grandezza delle classi di dimensione dei chicchi di grandine usate nell’App di MeteoSvizzera
Ordine di grandezza delle classi di dimensione dei chicchi di grandine usate nell’App di MeteoSvizzera

C'è anche la possibilità di segnalare la grandine a posteriori. La località, la data e l'ora possono essere modificate manualmente utilizzando la freccia a destra delle informazioni sulla località (vedi punto 4 sopra).

Se possibile, preferiamo  una segnalazione durante l'evento di grandine, poiché la localizzazione è più precisa rispetto a un annuncio grandine a posteriori.

Come mai si può segnalare „nessuna grandine“?

Un annuncio di "nessuna grandine" durante una giornata temporalesca o subito dopo una grandinata è interessante per noi quanto la dimensione della grandine. Con queste segnalazioni – infatti - è possibile analizzare con maggiore precisione lo sviluppo dei temporali e comprendere ancora meglio i complicati processi dietro alla loro formazione, al loro sviluppo e la loro dissipazione. Questa classe è adatta anche per testare la funzione di reporting nei giorni senza temporali.

 

Serie di blog sulla grandine - Primavera 2019

Parte 1: Ghiaccio dal cielo

Parte 2: Una climatologia della grandine per la Svizzera

 

L’App di MeteoSvizzera

Hagelforschung am Mobiliar Lab für Naturrisiken der Universität Bern

Ricerca sulla grandine presso il Laboratorio Mobiliare per i rischi naturali dell’Università di Berna (in tedesco)

 

Commenti (8)

  1. angelo, 25.05.2019, 12:03

    Senz altro aveva coinvolto anche il mendrisiotto! signor Conte Alessandro Volta che nelle sue memorie ci consegna la testimonianza di un violento temporale grandinigeno che imperversò la notte tra il 19 ed il 20 agosto 1787 nelle campagne nei dintorni di como

    (…) “Io ho per disgrazia molti esempj sì antichi che recenti, ne’ quali, dietro gli indicati sintomi, e qualche altra osservazione (…) ho pronosticato, e indovinata pur troppo la caduta di grandini più o meno desolatrici.

    Il più rimarcabile di tali esempj, e in cui comparvero più spiegati i detti sintomi, è la grandine spaventosa caduta la notte del 19 al 20 agosto dell’anno 1787, che ha devastato le campagne né contorni di Como in un’estensione di 30 miglj di lunghezza sopra 20 circa di larghezza.
    Il temporale non aveva cessato di mormorare nel modo sopra descritto dalle 2 ore pomeridiane fino a mezza notte, allorché successe quell’orribile scarica di grandine sterminatrice; e durante tutto questo tempo, non cadde, che si sappia, alcun fulmine; non v’ebbe alcun luogo eminente o basso colpito; non si udirono neppure dei colpi di tuono spaventevoli od assordanti, quantunque l’elettricità delle nuvole fosse così grande, che i lampi eran continui ed estesissimi, e tutto il cielo pareva in fiamme, la sera massimamente, e nelle ore prime della notte.

    (i è poi tutto il fondamento di credere che la grandine abbia cominciato a formarsi durante il giorno, allorquando il sole saettava i suoi raggi sulla faccia superiore della nube che divenne utero e culla di essa grandine; quantunque questa non cominciasse a cadere che a notte inoltrata, cioè a 10 ore in alcuni luoghi, a 11 a 12 in altri, e in qualche sito più tardi ancora.
    Le dimensioni della grandine erano grosse come ovi di gallinaccio

    1. team MeteoSvizzera, 25.05.2019, 13:24

      La ringraziamo per questo contributo.

  2. Stefano Lamon, 8.05.2019, 15:15

    Grazie per le vostre previsioni, le trovo molto attendibili e in real_time siete unici.

  3. Chiara, 5.05.2019, 16:53

    Qui Sud delle alpi, precisamente Valsesia zona montana . Godo delle vostre previsioni usufruendo dei dati che vedo tra le zone di Brissago e Gondo. Domanda: se segnalo dati grandine dalla mia posizione, vi può venire utile o sono troppo fuori zona?

    1. Simona (MeteoSvizzera), 6.05.2019, 11:39

      Possono tornare utili, grazie :-)

    2. Chiara, 7.05.2019, 01:18

      Provvederò allora. Grazie mille e buon lavoro.

  4. Lorenza, 2.05.2019, 15:50

    Faccio parte dei 40.000 anonimi, è un piacere potervi dare una mano con un gesto così semplice :)

    1. Simona (MeteoSvizzera), 2.05.2019, 18:03

      Grazie mille :-)