Nuovi dati meteorologici per il soccorso aereo della Rega

29 gennaio 2018, 6 Commenti
Temi: Servizio

Con l’aiuto di dati meteorologici per il volo precisi e aggiornati 24 ore su 24, in futuro la Rega vuole soccorrere le persone in difficoltà con qualsiasi tempo. Per questa ragione MeteoSvizzera ha installato nuovi sensori in 33 delle sue stazioni di misura.

Foto: Rega
Foto: Rega

Finora gli elicotteri di salvataggio della Rega non potevano volare in caso di condizioni meteorologiche avverse. Ogni anno non era pertanto possibile effettuare circa 600 voli di soccorso. Perciò la Rega ha adottato diversi provvedimenti affinché i suoi elicotteri di salvataggio possano volare anche in condizioni di scarsa visibilità grazie al sistema di volo strumentale (IFR). In caso di visibilità ridotta gli elicotteri della Rega potranno quindi raggiungere gli ospedali lungo le rotte per il volo strumentale. Grazie alla navigazione satellitare potranno seguire una rotta di volo registrata nel computer di bordo. A tale scopo sono necessari dati meteorologici sempre aggiornati e disponibili 24 ore su 24, senza i quali non sarebbe possibile effettuare un volo strumentale.

Soccorso aereo non condizionato dal tempo

Per i voli in caso di scarsa visibilità i piloti necessitano di indicazioni sulla nuvolosità, la quota della base delle nuvole e la visibilità. Per questo, su incarico della Rega, in 33 stazioni di misura della rete di rilevamento SwissMetNet MeteoSvizzera ha installato due nuovi sensori. Essi consentono di raccogliere in tempo reale le informazioni necessarie per il volo strumentale.

Una tecnologia sofisticata

Grazie ai nuovi sensori, nelle stazioni di misura automatiche si rilevano per la Rega dati estremamente precisi applicando tecnologie all’avanguardia:

  • mediante la combinazione dei dati relativi alla diffusione e alle precipitazioni, i sensori Present Weather forniscono informazioni sulla visibilità e sul tipo di precipitazioni (ad es. neve o pioggia);
  • i cielometri sono utilizzati per determinare la quota della base delle nuvole e la nuvolosità. Questi strumenti di telerilevamento ottici, emettono nell’atmosfera potenti impulsi di luce laser (segnali). In seguito essi registrano quella parte di luce laser retrodiffusa dai gas e dalle particelle e calcolano l’altezza delle nuvole in base all’intervallo di tempo trascorso l’emissione e la ricezione del segnale.

Stazioni meteorologiche automatiche

MeteoSvizzera gestisce la rete di misura automatica SwissMetNet, composta da circa 160 stazioni meteorologiche. Ogni dieci minuti queste stazioni forniscono in continuazione i dati sul tempo e sul clima della Svizzera. Gli strumenti misurano ad esempio la temperatura, l’umidità dell’aria, la pressione atmosferica, l’irraggiamento solare, la direzione e la velocità del vento.

In tal modo MeteoSvizzera sostiene la Rega nei suoi sforzi per un soccorso aereo con qualsiasi condizione meteorologica.

Commenti (6)

  1. Aramis, 5.03.2018, 09:32

    Complimenti per le vostre tecnologie meteo e un GRAZIE immenso alla REGA per il loro operato 👍 con immenso piacere da anni appartengo alla famiglia dei sostenitori

  2. erino, 7.02.2018, 21:12

    Per la fretta ieri sera ho dimenticato di complimentarmi con l'equipaggio del velivolo Rega che venerdì sera ha tratto in salvo due scalatori sulla parete nord-est"Fasana"sulla Grigna.Operazione molto impegnativa portata a termine con evidente competenza e professionalità che ho constatato dal balcone di casa.BRAVI .

  3. erino, 6.02.2018, 22:28

    Ottima tecnologia studiata e realizzata PER l'uomo. Complimenti

  4. Calvi Renzo, 4.02.2018, 09:40

    Siete sempre al top con il massimo della tecnologia a disposizione delle persone in difficolta, complimenti

  5. Maurizio, 3.02.2018, 04:29

    Super Complimenti

  6. alessandro cantonetti, 2.02.2018, 09:23

    siete sempre all'avanguardia !!!!
    complimenti alla rega
    è un piacere essere associato avoi
    un saluto...e buon lavoro.