Tutti i pericoli naturali sull’app di MeteoSvizzera

26 ottobre 2015
Temi: Servizio

Con oltre 3,8 milioni di downloads e con mezzo milione di utenti al giorno l’app di MeteoSvizzera è sempre più apprezzata. Con la nuova versione 1.4, disponibile per il download da subito, è ora possibile abbonarsi, con funzione di modalità push, alle allerte relative a tutti i pericoli naturali.

Oltre che alle allerte di maltempo riguardanti i temporali, le tempeste, le piogge abbondanti, le nevicate, le strade sdrucciolevoli, come pure le ondate di caldo e di freddo, è ora possibile abbonarsi anche ai seguenti tipi di allerta: piene (UFAM), incendio di boschi (UFAM) e valanghe (SLF). Nonché consultare le notifiche di terremoti eventualmente percepibili (SED).  Su un’unica carta è possibile visualizzare la situazione complessiva relativa ai pericoli naturali oppure la situazione per singola tipologia di allerta.

Appena una località è definita come “preferita”, le allerte riguardanti la regione corrispondente sono inviate tramite modalità push. A condizione che sia data la necessaria autorizzazione al momento dell’installazione dell’app. Nella configurazione di base le allerte per le valanghe sono inviate solo a partire dal livello 4, mentre tutte le altre allerte già a partire dal livello 3. Unica eccezione è costituita dalle allerte per l’incendio di boschi, che è disattivata nella configurazione di base. Le notifiche di terremoti non dispongono per contro della funzionalità “push”.
La configurazione di base si lascia modificare a piacere in funzione delle esigenze individuali, scegliendo l’opzione (in fondo alla schermata)”Allerte-push per pericoli”. Con questa opzione si può scegliere di abbonarsi anche alle prospettive di maltempo, emesse quando si ha un’indicazione sul possibile verificarsi di una situazione di maltempo, ma l’incertezza relativa ad essa è ancora abbastanza importante.

La nuova versione dell’app di MeteoSvizzera, con la funzione push delle allerte e delle notifiche dei pericoli naturali,  va a completare il portale www.pericoli-naturali.ch già esistente e gestito dai servizi specializzati in pericoli naturali della Confederazione (Ufficio federale dell’ambiente, Ufficio federale di meteorologia e climatologia MeteoSvizzera, WSL Istituto per lo studio della neve e delle valanghe SLF e Servizio sismico svizzero) . È un ulteriore contributo alla protezione delle persone e dei beni.

L’app gratuita è fruibile con sistemi operativi

e può essere scaricata nei rispettivi store. È disponibile in italiano, tedesco, francese e inglese.

Comunicato stampa, 26.10.2015

 

Commenti (0)