Potente incursione invernale al nord

14 marzo 2019, 8 Commenti
Temi: Tempo

L’inverno non ha detto l’ultima parola a nord delle Alpi. Cospicue nevicate interessano infatti il versante nordalpino in queste ore. Un’allerta di grado 3 per la neve è stata emessa da MeteoSvizzera per le regioni a ridosso delle Alpi, al nord.

All'interno di forti correnti nordoccidentali, oggi un fronte caldo ha raggiunto la regione alpina ed è all’origine, fino a venerdì sera, di precipitazioni importanti nelle regioni esposte a nordovest. La fase più intensa è attesa tra questo pomeriggio e venerdì mattina. Fino a venerdì sera sono previsti da 50 a 80 mm di precipitazioni, con un limite delle nevicate che oggi, lungo il versante nordalpino, salirà a circa 1100 metri, venerdì temporaneamente a 1500 - 2000 metri a partire dalle regioni più occidentali. Nelle vallate interne delle Alpi il limite delle nevicate resterà per lo più fino al fondovalle e dovrebbe risalire solamente a partire da venerdì pomeriggio.
 

La probabilità di raggiungere o superare 1 metro di neve fresca in 72 ore è compresa tra il 40 e il 70% nelle Prealpi occidentali, in Vallese, nell'Oberland bernese, nella Svizzera centrale e nelle Alpi glaronesi, mentre nelle altre regioni è inferiore al 40%.
 

Visione ingrandita: Fig. 3: Quantità di precipitazioni previste in 24 ore, da giovedì  alle 18:00 a venerdì ore 18:00, secondo il modello COSMO-E.
Fig. 3: Quantità di precipitazioni previste in 24 ore, da giovedì alle 18:00 a venerdì ore 18:00, secondo il modello COSMO-E.

Alcuni modelli sono favorevoli a dare maggiori probabilità che si arrivi a superare 1 metro di neve fresca, altri modelli sono più restii.

Sabato in mattinata ci saranno le ultime precipitazioni poi il tutto dovrebbe esaurirsi.
 

Commenti (8)

  1. Chiara, 16.03.2019, 12:37

    Che fare? Limiamo le Alpi e le abbassiamo per far passare le nuvole? Tanto le montagne crescono :-PPP

    Risposte

    Rispondere a Chiara

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  2. Tiziano Tedoldi, 15.03.2019, 09:16

    Buongiorno !
    Come al solito....purtroppo...il consueto e ormai cronico,riproporsi 'viziosamente',per il versante meridionale delle Alpi, di situazione da sbarramento secca, ventosa e siccitosa. Oggettivamente, queste martellanti ed insistenti situazioni di sbarramento non possono essere che deleterie a tal punto, ormai, di incrementare, esponenzialmente un regime di marcato deficit di precipitazioni al Sud delle Alpi con gli effetti negativi, noti a tutti noi .
    Ci consoliamo, accedendo, in tempo reale, alla webcam di Livigno https://www.livigno.eu/webcam/zona-pedonale/12805 che pur essendo in provincia di Sondrio(la nostra stessa provincia di appartenenza) è comunque, orograficamente disposto a raccogliere sia le precipitazioni proveniente da Sud che quelle proveniente da Nord/Nord Ovest.
    Buona giornata.

    Risposte

    Rispondere a Tiziano Tedoldi

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

    1. andreas, 15.03.2019, 20:05

      Dai che tra 60 anni non ci siamo più..

  3. Luca01, 15.03.2019, 07:30

    Buongiorno, anche se arriva da nord, l’importante è che arrivi qualche precipitazione….. ai tempi della mia gioventù probabilmente avrebbe portato qualche cm di neve fino a Bellinzona, ma come sappiamo le cose sono cambiate.
    Mi lascia comunque sempre più perplesso il sistema d’allarme. Giovedì scorso avete emanato un allarme 3 per la Val Bedretto, alla prova dei fatti è risultato sopra stimato. Ora guardando le previsioni da voi pubblicate COSMO, GFS ed IFS tutti concordano con una previsione in val Bedretto (Verde-Gialla) da 30-50 mm (corrispondenti a ca 30-50 cm di neve), come mai in questo caso non è stata emanata un' allarme? La prova dei fatti sta dimostrando che ad ora abbiamo già più cm di neve che non lo scorso giovedì a fine evento. Forse continuo a ripetermi, ma questo sistema d’allarme per essere credibile ha bisogno di una grande revisione.

    Risposte

    Rispondere a Luca01

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

    1. MeteoSvizzera, 16.03.2019, 08:09

      @Luca01 Buongiorno,

      Le nostre previsioni, fra le quali anche le allerte, sono analizzate a posteriori in modo da capire se e come si possono migliorare. Nei prossimi giorni analizzeremo anche l'evento appena concluso e cercheremo di trarne le corrette indicazioni in un'ottica di miglioramento continuo. Considereremo anche le sue osservazioni. Grazie per averle inviate.

  4. ll, 14.03.2019, 20:12

    E si scia ancora per un po'!!

    Risposte

    Rispondere a ll

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  5. Damiano, 14.03.2019, 19:23

    Peccato che in Ticino l'inverno - che non c'è stato - è già finito.
    Conservo la speranza che, se tutto va bene, ben presto mi sposterò a vivere a nord delle alpi. I cambiamenti climatici sono realtà in tutta Europa, ma in Ticino siamo davvero messi male e peggio che nelle altre regioni.

    Forse è il caso di rivedere la dicitura "bel tempo" associata al sole. Perché questa siccità, unita a temperature insopportabilmente calde per la stagione, è davvero preoccupante.

    Grazie ragazzi di MeteoSvizzera per i sempre tempestivi e comprensibili articoli!

    Risposte

    Rispondere a Damiano

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

    1. mike, 15.03.2019, 10:59

      Vero, gli sconquassi climatici sono a livello planetario e mai come ora ne stiamo verificando le conseguenze. Qui, a sud delle Alpi, la situazione si sta' facendo giorno dopo giorno sempre più preoccupante, solo e sempre favonio, sole, e temperature esagerate, quando sarebbe la regola che piovesse (e tanto) per scongiurare un disastro estivo dalle proporzioni inimmaginabili! In pratica, novembre a parte, è da oltre sei mesi che perdura questa maledetta siccità...un incubo infinito!