Vento medio e raffiche

10 febbraio 2019, 6 Commenti
Temi: Tempo

La velocità del vento è un elemento meteorologico estremamente variabile nel tempo e nello spazio. Generalmente quando parliamo di velocità del vento ci riferiamo alla velocità media in un determinato arco di tempo.

Il vento forte e turbolento è particolarmente insidioso in montagna.
Il vento forte e turbolento è particolarmente insidioso in montagna.

L’intervallo standard definito dall’OMM (Organizzazione Meteorologica Mondiale) per misurare l’intensità del vento è dieci minuti. In tale intervallo, però, se il nostro strumento è in grado di registrare anche piccole variazioni, possiamo misurare centinaia di valori diversi. Un buon anemometro registra i valori del vento con intervalli frequenti, fino a 1-3 secondi. Se il valore medio è per esempio di 10 m/s (36 km/h), i valori singoli misurati possono eventualmente variare da 0 a 20 m/s; più turbolento è il vento, più ampia sarà la variazione. Oltre ad indicare il valore medio, è quindi importante dare un’informazione sulla variabilità del vento (in inglese: Gustiness). Nella redazione di alcuni bollettini specifici oppure nei testi delle allerte si tiene quindi presente questa necessità, dando indicazioni sui punti massimi, chiamati raffiche di vento. Sono infatti quest’ultime che causano tanti danni e che mettono talvolta in pericolo le persone. Una raffica improvvisa è in grado di buttare a terra una persona in piedi sulla cresta di una montagna. Non è possibile dare delle regole generali per calcolare l’intensità delle raffiche conoscendo la velocità media del vento. Si sottolinea solo che nei pressi dei temporali ad esempio si registrano talvolta raffiche che vanno anche molto oltre i 100% della velocità media del vento. Ma anche il vento di favonio è una tipica corrente molto irregolare caratterizzata da raffiche frequenti la cui velocità è spesso di molto superiore al vento medio.

Testo in parte ripreso dal libro "Il tempo in montagna - Manuale di meteorologia alpina" di Giovanni Kappenberger e Jochen Kerkmann, Edizioni Zanichelli.

Allerta di livello 2 (su 5) a sud delle Alpi

A sud delle Alpi da questa notte e fino a martedì sera è prevista una fase intensa con vento da nord. È così stata emessa un’allerta di livello 2 (su 5) per venti tempestosi. In pianura, nei luoghi più esposti, si potranno avere raffiche massime fino a 60-80 km/h (localmente anche fin oltre i 90 km/h), mentre salendo di quota sono previste raffiche tra i 70-90 km/h sopra i 1000 metri e fino a 100-130 km/h a quote superiori a 2000 metri.

Commenti (6)

  1. Lorenzo, 11.02.2019, 17:30

    Sapete dopve è possibile acquistare il libro "Il tempo in montagna - Manuale di meteorologia alpina" ?

    1. MeteoSvizzera, 11.02.2019, 17:48

      Purtroppo sembra sia esaurito e attualmente non sappiamo se andrà in ristampa.

  2. mike, 11.02.2019, 10:31

    ...e tanto per cambiare, ennesimo episodio di foehn!
    Da fine novembre non si vedono perturbazioni degne di nota e soprattutto foriere di pioggia o neve. Sono quindi quasi 3 mesi di gran secco e favonio paranoico! Il dramma è che anche nei prossimi 7-10 giorni sembra che nulla cambierà! Cosa sta' succedendo? Evidentemente lo stratwarming sta' penalizzando enormemente le nostre zone con "bel tempo" costante e viceversa interessando a ripetizione zone come il sud Italia dove da mesi si sussegue di tutto: pioggia, neve, vento, trombe d'aria e marine.....O' paese o' sole ora siamo noi!

  3. Luca01, 11.02.2019, 08:43

    Buongiorno, tanto per cambiare anche oggi soffia da Nord, che solfa quest’anno…
    Non sono sicuro di capire le misurazione dell’indice del favonio nelle vostre stazioni di misura (quelle disponibili sull’app), guardando i valori misurati di una stazione; del Vento (in aumento con raffiche da nord), umidità (in diminuzione), temperatura (in aumento) eppure l’indice del Favonio resta a 0, come mai? Una curiosità mi chiedo se ci siano delle informazioni indicative su quanti mm di acqua al m3 vengono sottratti al terreno in una ora di favonio

  4. Francesco Primo, 10.02.2019, 22:09

    Ho osservato sul lago che alla fine di una raffica leggera l'aria ha un senso rotatorio perchè?

    1. Luca, 11.02.2019, 10:55

      Che sia Coriolis?