Onda orografica

11 gennaio 2019, 8 Commenti
Temi: Tempo

Oggi aria calda in quota proveniente da nordovest ha raggiunto le nostre regioni, provocando un’onda orografica stazionaria su parte del Canton Ticino.

La mattinata è stata ricca di sole. Da metà giornata circa e per parecchie ore, della nuvolosità a media quota ha ridotto il soleggiamento verso il Locarnese e parte della Vallemaggia.
 

Visione ingrandita: Fig. 1: Immagine della nuvolosità presente nel pomeriggio verso sud-ovest.
Fig. 1: Immagine della nuvolosità presente nel pomeriggio verso sud-ovest.

La nuvolosità era accompagnata anche dai tipici altocumuli lenticolari, chiamati così per la loro particolare forma a lente.
 

L’onda orografica, nuvola sottovento, si è formata grazie alla presenza delle montagne e all’afflusso di aria umida che ha attraversato trasversalmente le Alpi.

Il Sottoceneri e il Grigioni italiano e l’alto Ticino sono stati meno toccati e hanno potuto approfittare di un buon soleggiamento visto che questa nuvolosità li ha risparmiati.
 

Commenti (8)

  1. Andrea 1, 12.01.2019, 09:42

    Il tempo è il miglior produttore di argomenti. Ognuno lo percepisce in modo diverso e soprattutto tutti possono argomentare proprio in virtù della sua variabilità. Meteosvizzera si è data un profilo serio e scentifico e ogni tanto fa un po’ di ordine nel nostro “casino” sensitivo. Nel caso del vento peró è stato interessante notare che per la gente esso non è soltanto un, a tratti anche fastidioso, movimento di masse d’aria bensì un prisma infinito di limpidezza, colori, umori e sentimenti. In molti hanno manifestato più lati positivi che negativi. Perchè il vento è dinamico, ci arreda il cielo e ci spinge a riflettere. Gli astrofili raramente hanno avuto a disposizione una volta celeste da mozzafiato come quella che si è presentata nell’ultimo mese e mezzo.
    Quando la natura da spettacolo non ci si annoia mai e grazie al vento godiamo di una realtà aumentata ... gratis.

  2. Massimiliano, 12.01.2019, 09:08

    Buongiorno,
    so che non è nel vostro stile enfatizzare certe previsioni. Alcuni siti internet lo fanno con previsioni magari a lunghissimo termine, a volte basandosi solamente su una corsa isolata di un modello deterministico, previsioni che non hanno il minimo senso logico in quanto di scarsissima affidabilità ma che possono regalare tante visite alla propria pagina web. Nel vostro sito si è sempre cercato di analizzare con rigore il tempo previsto senza farci prendere da facili entusiasmi e cercando di dare un servizio utile e affidabile. Questo però non significa che ci si debba per forza limitare a fare previsioni a 3-5 giorni. Vi pregherei se possibile di esporvi un po’ di più stavolta. Il forte riscaldamento stratosferico avvenuto a fine anno ha cominciato a far sentire i suoi effetti anche in troposfera proprio in questi giorni. Effetti maggiori però che sembra si paleseranno dopo metà mese con una sensibile frenata zonale e la possibilità di un primo impulso polare verso il 17/18. Un calo più marcato degli indici AO e NAO dovrebbe avvenire nel corso della terza decade portando a possente discesa di aria artica verso il Mare Nostrum. Gli effetti del major warming stratosferico dovrebbero continuare fino almeno a metà febbraio con AO e NAO mediamente in territorio negativo. Insomma, nonostante la dinamica non sia ancora ben inquadrata dai modelli data l’elevata distanza temporale, sembra che l’orientamento sia questo. Ben conscio della possibilita’ di incappare in macroscopici errori, mi piacerebbe leggere un vostro contributo in materia.

    Colgo l’occasione per rinnovare la mia stima verso l’intero team di Meteo Svizzera.

    1. Chiara, 12.01.2019, 10:18

      Non confondere le previsioni del tempo con le previsioni del futuro sarebbe cosa buona e giusta.

    2. andreas, 12.01.2019, 11:25

      Infatti le previsioni alla fra Indovino lasciamole a certi siti di basso rango!

  3. Alex, 12.01.2019, 01:14

    Bene

  4. Michela, 11.01.2019, 21:14

    Ero a spasso in zona rivapiana, ho passato qualche ora con il naso insù, cielo spettacolare.

  5. Napoli, 11.01.2019, 19:49

    È possibile dopo questo favonio una neve copiosa ?

  6. Luc, 11.01.2019, 19:26

    Ma quindi arriva la neve ???