34 anni fa la nevicata del secolo

17 gennaio 2019, 42 Commenti
Temi: Tempo

Il 17 gennaio 1985 terminava la più abbondante nevicata nella Svizzera italiana del secolo scorso.

Immagine da "Nevica in Ticino" di Filippo Ricciardi, Fontana Edizioni 2018.
Immagine da "Nevica in Ticino" di Filippo Ricciardi, Fontana Edizioni 2018.

Fra il 13 e il 17 gennaio 1985 nevicò, con un totale di neve nuova di 152 cm a Grono  e misure simili nelle altre località (vedi tabella).

Normalmente il 1985 viene ricordato per i record di freddo, che sono arrivati a gennaio, ma poi sono stati battuti ancora a febbraio. Oggi però ricorre proprio il 34° anno del momento in cui smise di nevicare a se ne osservò il risultato.

 

Commenti (42)

  1. Diana Bettoni, 20.01.2019, 18:28

    Anch'io c'ero! Avevo 14 anni abitavo in provincia di Bergamo e le scuole rimasero chiuse per giorni, una vera festa. Si raggiunsero i 90 cm, ho ancora le foto dell'epoca. Quanti ricordi! Noto che siamo tutti nostalgici per le grandi nevicate.

    1. Stefano, 21.01.2019, 10:53

      NO.

  2. Simone, 18.01.2019, 19:17

    Io ero in prima elementare quell'anno, ma ricordo vagamente. Però mi pare di ricordare che anche nel 1986 ci fu una grande nevicata a Bellinzona...bo... Poi certo anche il 2006 non si può dimenticare, Bellinzona 65 cm mentre in zona Gorduno ben 80 cm ,in sole 24 ore. 😉 Prima o poi torneranno queste nevicate " estreme"

  3. Elio Brusco, 18.01.2019, 15:27

    Anch’io c’ero... 😊
    34 (pesanti) anni in meno, in una Domodossola semisepolta dal manto bianco, in cui il Comune assoldava gli spalatori di neve a giornata e si camminava tutti in mezzo alla strada per evitare la caduta di neve dai tetti!
    La nostalgia per la neve si fonde con la nostalgia per la nostra gioventù! Lacrimuccia... 😢

    1. Alfredo, 19.01.2019, 08:29

      Non esisteva Internet ma il mitico Colonello Bernacca che con tono pacato spiegava la meteo e i simboli disegnati con il gesso sulla lavagna. Ricordo quel lunedì a Lesa nevicava fitto e la strada rivierasca era già bianca. Però i camion a fatica circolavano, non esisteva ancora l'autostrada. Dalla mattina successiva la neve era raddoppiata e per tutto il martedì non aveva mai smesso di nevicare. Però era chiaro che ormai eravamo in situazione di pericolo. Infatti il mercoledì lungo il Lago la neve divenne pesante e cominciarono gli schianti di tantissimi alberi non abituati a tale peso. E poi per giorni la strada del Sempione sembrava una pista per carri con solo le sue corsie dove a fatica le poche auto con catene si muovevano. Ricordi di gioventù indelebili e senza Internet. Totale altezza massima neve 78 cm in giardino. Mai più lontanamente raggiunta 😢...

    2. vesentini giorgio, 3.02.2019, 13:22

      Anch io mi ricordo. Era2 anni che vivevo in Ossola ( venivo da Milano) avevo 21 anni , vivevamo in una vecchia casa e mi ricordo la paura che il tetto crollasse. Ne erano venuti giù diversi!

  4. Stefano, 18.01.2019, 14:43

    Bellezza??UN INCUBO. Vissuto in una Milano angosciosa e bloccata.

  5. Edgardo, 18.01.2019, 14:12

    Allora lavoravo al progetto di servizio agrometeorologico della Lombardia e ho avuto la possibilità di conoscere i migliori meteorologi dell'epoca dal Colonnello Borghi e il Capitano (allora) Giuliacci, al prof Santomauro, a salvatore Furia ad Hans Peter Roessly di Locarno Monti. Non ultimo l'ing. Piero Scioli delle FNM. Grazie a lui e agli altri professionisti citati l'allerta era ben noto e si riuscì a migliorare l'esito della nevicata. Molti treni furono garantiti pur tra disagi e ritardi. Milano invece era quasi paralizzata.

    1. Chiara, 19.01.2019, 15:57

      È utile, costruttivo, o anche solo semplicemente bello, quando gli operatori dall'altra parte, raccontano le cose dal loro punto di vista. Il vuoto tra operatori e destinatari va colmato, per il bene di entrambi.

  6. Cristina, 18.01.2019, 13:15

    Come dimenticare! Allora abitavo a Bergamo, la neve raggiunse un metro e mi spostavo con gli sci da fondo..bei tempi davvero!!😉

  7. mike, 18.01.2019, 10:14

    ....naturalmente intendevo "bauscia"......

  8. mike, 18.01.2019, 10:13

    Egregio Sig. Tiziano, la ringrazio e le confermo anch'io la totale "sintonia d'onda" che ci contraddistingue. E' un piacere leggere anche i suoi commenti, coinvolgenti e chiari. Comunque quell'evento tanto straordinario e (penso) unico ci permette di dire: "io c'ero" e qualsiasi descrizione si possa fare non arriverà mai a rendere al 100% giustizia a cotanta bellezza! Cordiali saluti anche a lei.

    1. Tiziano Tedoldi, 19.01.2019, 10:00

      Buongiorno !
      Grazie Mike....contraccambio di cuore !
      Sì ...c'eravamo a godere di tale fantastico evento !!!
      Personalmente....avevamo.....25 anni ...!
      Buona giornata !!!!!!!!

  9. Marco, 18.01.2019, 08:29

    ...indimenticabile, il 14.01.85 io e mia moglie ci siamo sposati.

    1. enrico, 2.02.2019, 08:40

      Anch'io mi sono sposato nel 1985. Ad aprile. Durante la grande nevicata ero soldato in Alto Adige. Fantastico!

    2. enrico, 2.02.2019, 08:52

      Mi scuso. Naturalmente un caro saluto a te e a tua moglie

  10. Luca01, 18.01.2019, 08:03

    Buongiorno, anche la nevicata di ieri passerà sicuro alla storia, ho contato un totale di sei fiocchi 😊 e intanto anche oggi soffia ancora da nord, pensate a quante cose sono cambiate in questi 34 anni, +2°C, siccità, internet, Blog, applicazioni, allerte meto, fake-news, ….
    Se ben ricordo, l’evento era comunque stato ben annunciato, sarebbe interessante avere le care isobariche di quella settimana

  11. ireneo, 18.01.2019, 07:19

    se non ricordo male si è ripetuto quasi esattamente un anno dopo, con a Bellinzona 70-80 cm. non dimentichiamo anche la nevicata del 2005, anche se molto leggera ma comunque a Castione 80 cm- buon lavoro.

    1. Vesentini alessandro g., 3.02.2019, 13:25

      Si mi ricordo anch io. Due inverni di seguito con nevicate eccezionali . Un incubo .

  12. Cesare, 17.01.2019, 23:53

    Non rivedremo piu' cosi tanta neve peccato ricordo che crollo' anche il palasport di Milano. Ciao

    1. Elio Brusco, 18.01.2019, 15:16

      Che bello!! Il crollo di un palasport è sempre un grande spettacolo!! 😳

  13. Chiara, 17.01.2019, 22:59

    Se dovesse ricapitare mai, la gente andrebbe nel panico completo, almeno in certi luoghi. Non si è più abituati alle scomodità e la pala per la neve in tanti non l'hanno mai presa in mano: cercherebbero l'app per spalarla con lo smartphone. Eheheh!

  14. eb, 17.01.2019, 21:41

    Condivido in toto Mike.L'unico appunto ovviamente ironico e' che homo sapiens è sopravvissuto all'ultima glaciazione noi con doppia sapiens ho molti dubbi. La "speranza" sono i politici nostrani e certi ""bauscia""mondiali che si stanno guadagnando senza fatica il TRIPLO SAPIENS.Ma sulla navicella ci siamo tutti.Ciao

    1. mike, 18.01.2019, 09:37

      @eb, non penso purtroppo sia un appunto tanto ironico, perché basta essere realisti (non disfattisti o pessimisti) per constatare quanto vicini siamo al punto di non ritorno! Poi tanti "buscia" e affini possono fare le 3 scimmiette, ma tanto più prima che poi il conto lo pagheremo tutti.

  15. Lorenzo, 17.01.2019, 21:29

    Evento indimenticabile, ma per fortuna non irripetibile. Chissá, forse giá a breve....Guardando i modelli europei e americano e i diversi indici metereoligici (AO,etc..) sembrerebbe che finalmente lo sconquasso avvenuto le ultime 2 settimane ai piani alti della stratosfera abbia deciso di passare al piano di sotto e di portare repentini cambiamenti che potrebbero anche produrre avvenimenti atti a passare alla storia. Incrociamo le ditta e aspettiamo!

  16. Valeria, 17.01.2019, 20:10

    Ricordo molto bene anche la nevicata del 1978. Anche li si sfiorava il metro di neve in collina nel sottoceneri.
    Bei ricordi.

  17. giusi, 17.01.2019, 18:58

    Mi ricordo benissimo al mio paese le ruspe spostavano la neve.montagne e montagne.grazie mille da Cazzago San Martino Brescia un saluto vi seguo sempre

  18. Iacopo, 17.01.2019, 18:26

    Soprattutto avevo 34 anni meno ...

  19. Romy, 17.01.2019, 17:25

    34 anni fa. 34 come me :)

  20. Olivier Chassot, 17.01.2019, 17:22

    Bei ricordi di 34 anni fa :-)! Se non erro anche nell'inverno precedente vi fu una nevicata importante per il centro-sud Ticino. Qualcosa mi dice che nelle prossime tre settimane ci saranno in Ticino eventi interessanti da un profilo nivometrico.... complimenti per il lavoro che svolgete con grande serietà e in modo molto scientifico, senza lasciarvi prendere da facili entusiasmi.... Olivier

  21. Renato, 17.01.2019, 17:11

    Anche la nevicata del 2006 si può considerare una delle più abbondanti del secolo visto che a Mezzovico fuori da casa mia ho c'erano ben 108 cm di neve.

    1. Alex, 17.01.2019, 20:59

      Esatto ... 😀😀😀

    2. filippo ricciardi, 18.01.2019, 11:27

      Certo però già del XXI Secolo...

    3. Michela, 18.01.2019, 13:15

      Vero! Tra la notte e mezzogiorno dell'ultimo venerdì di Gennaio 2006, da noi caddero 80 cm di neve. Tutte le strade chiuse e alcune scuole chiuse nel pomeriggio....

    4. Renato, 18.01.2019, 17:46

      Filippo Ricciardi certo lo sò ;-)

  22. Andy, 17.01.2019, 17:05

    Bei tempi!!! L’inverno qui non c’è proprio più...

  23. Andy, 17.01.2019, 17:05

    Bei tempi!!! L’inverno qui non c’è proprio più...

  24. Cesare, 17.01.2019, 17:04

    Veramente 34 anni fa....siamo nel 2019

  25. mike, 17.01.2019, 16:56

    E come si può dimenticare un evento così straordinario? Personalmente l'ho vissuto e goduto al massimo, forse cosciente del fatto che molto probabilmente non si sarebbe ripetuto in futuro. E purtroppo fino ad oggi è stato così. A Varese il manto bianco toccò i 120 cm e dopo 3 giorni e 3 notti di neve continua, l'alba del 4° giorno assunse un fascino unico e magico, con il ritorno del sole su un mare di neve candida .... sembrava il day after! Tanti disagi, questo sì, ma troppo bello! Madre Natura sa' stupirci sempre, nel bene e nel male, e in futuro temo che ci presenterà sempre più spesso il conto con tanto di interessi per gli scempi e i disastri che il cosiddetto homo sapiens ha provocato, sempre e solo in nome del dio denaro! Buona serata a tutti.

    1. Tiziano Tedoldi, 18.01.2019, 08:57

      Buongiorno !
      Mike ...ciò che hai scritto ....lo si voleva scrivere noi !
      Complimenti !! Aggiungiamo solo.....'in nome del dio denaro.....ovviamente che empie le tasche di pochi...senza alcuna minima redistribuzione del reddito !!!'.
      A suffragio di ciò che, abbiamo sottolineato più volte, su questo blog (ciò che da qualcuno,recentemente, è stato bonariamente definito come una 'nostra fissa')....ci piace evidenziare,come,quel fantastico evento fu davvero l'epilogo del processo di presenza dell'alito gelido dell'Anticiclone siberiano,per giorni e giorni,sulle nostre regioni (in provincia di Firenze si ghiacciò persino l'Arno...) e il successivo alito mite ed intenso delle correnti meridionali,che non riuscirono a 'demolire',neppure dopo 3 giorni di precipitazioni nevose e continue, l'imponente spessore del cuscino di aria fredda al suolo.Infatti l'evento (ed è molto raro) inizio' e terminino' con precipitazioni nevose sino in pianura che portarono all'accumulo di neve al suolo così significativo.
      Una piccola singolarità e ricordo in noi (tifosi della neve..) ben presente: in quel frangente...le vostre previsioni(ovviamente di chi c'era allora...) furono parzialmente smentite, in quanto dopo circa due giorni di precipitazioni nevose sino in pianura,avevate previsto il sicuro passaggio a pioggia sotto i 600/800 m.slm...ma così non fu .....bene...!
      CORDIALI SALUTI

    2. Giovanni, 18.01.2019, 09:32

      Non si può dimenticare una nevicata simile!!! In Valsassina 2 metri e 20 centimetri in 3 giorni... anche io in quell' anno mi sono sposato e ascoltavo il bollettino di meteo svizzera alla radio in onde medie tutti i giorni alle 12 e 30 Bei tempi!!!

    3. Tiziano Tedoldi, 19.01.2019, 10:05

      Buon giorno !!!
      Sì Giovanni....il bollettino meteo dall'osservatorio ticinese di Locarno Monti (anni sessata/settanta) !!!! Certo che lo ricordiamo ...in onde medie...alla radio....ore 12,30 e in serata alle 19.15. Era una sorta di giornale radio che iniziava con un anticipo di previsioni del tempo, poi venivano lette le notizie varie dal mondo e alla fine terminava con le previsioni del tempo più in dettaglio con la possibile evoluzione sino a 2/3 giorni !!!
      FANTASTICO !!!!!!