Previsione mancata - Incertezza prevista

7 ottobre 2018, 18 Commenti
Temi: Tempo

La previsione per questa domenica si è rivelata fin da subito particolarmente laboriosa per i meteorologi e incerta per gli utenti. Ancora dopo metà settimana si cercava di dare l’idea di questa estrema incertezza inserendo nei nostri bollettini espressioni quali “evoluzione incerta”, “probabilmente”, ecc., oppure sottolineando durante le interviste la bassa affidabilità della previsione. Non possiamo però nascondere che una giornata di sole come questa, ancora venerdì sera, era piuttosto lontana dagli scenari che ci rappresentavamo.

Le due depressioni e nel mezzo la Svizzera sotto un piccola dorsale.
Le due depressioni e nel mezzo la Svizzera sotto un piccola dorsale.

Da qualche giorno era prevista una piccola depressione sull'Europa occidentale, ma con grande incertezza sulla sua esatta collocazione. Più volte i modelli ci hanno proposto la depressione a ridosso delle nostre regioni, capace quindi di convogliare aria umida e instabile verso il pendio sud-alpino.

Poi ieri (sabato) mattina i modelli si sono infine decisi per un posizionamento della depressione sulla Francia un po’ più a ovest di quanto ci proponevano nei giorni precedenti, andando di colpo a risparmiare il pendio sud-alpino da qualsivoglia apporto di umidità da sud. Così la nuvolosità ha coinvolto unicamente la parte più occidentale del nostro Paese, spingendosi fino sulla Svizzera romanda e provocando qualche rovescio nella zona del Lemano. Poco fuori dal confine ginevrino si sono misurati una ventina di mm di pioggia, mentre il resto della Svizzera si è venuto a trovare in una sorta di “finestra” senza nubi fra due depressioni, quella rimasta praticamente sul posto sopra la Francia e un'altra con centro sulla Croazia (vedi immagine satellitare qui sotto).

La difficoltà principale è stata quindi quella di determinare la posizione esatta delle due piccole zone di bassa pressione, una sulla Francia e l’altra a est della Svizzera. In queste situazioni, uno spostamento del centro di bassa pressione di 100 o 200 chilometri basta già a modificare completamente i flussi di aria verso le nostre regioni, risultando in tipi di tempo decisamente diversi.

I mezzi a disposizione non sono purtroppo ancora sufficienti per riuscire a prevedere in anticipo gli spostamenti di sistemi così piccoli e ballerini. Ci si prodiga quindi nel valutare quale dei diversi scenari proposti dai modelli matematici di previsione è il più probabile.

Le piogge sono rimaste in Francia

La depressione è rimasta stazionaria sulla Francia dove le piogge sono risultate localmente sostenute. In Bretagna sono caduti più di 60 mm a Caen e a Rennes fra sabao e domenica a mezzogiorno. Sul sud della Francia le piogge sono tuttora, al momento della redazione del blog, intense e temporalesche. Fino a domenica a mezzogiorno si misuravano 40 mm a Marsiglia e 30 mm a Lione.

Commenti (18)

  1. Leonardo Delcò, 9.10.2018, 15:47

    La nostra fortuna: che l'eroico sito meteo-paris.com ci racconti senza peli sulla lingua, senza pavidità e censure di matrice democristiana, l'entità vera effettiva degli scarti dalla norma, questo, ogni strfottutto giorno che passa...

  2. Simo, 9.10.2018, 12:40

    Tutti sanno che le previsioni meteo non sono precise. Non è la prima volta che succede e non sarà l'ultima. Non è così importante.
    Sarebbe interessante sapere come si stà evolvendo la meteorologia e cosa ci riserva il futuro in questo settore. Per esempio, ci sono nuovi modelli in preparazione?
    Non si sente parlare molto del futuro delle previsioni meteo.

  3. Sergio, 9.10.2018, 06:42

    Cosa manca ai mezzi che avete a disposizione per prevedere meglio queste situazioni particolari ?

    Un supercomputer piu' potente ? Maggiori dati rilevati al suolo o dai satelliti ?

  4. Adriano, 8.10.2018, 21:32

    meteoblu ha previsto giusto; ho la personale impressione che meteoblu sia più affidabile di meteosvizzera.

  5. roberto BG, 8.10.2018, 20:06

    Mi scuserete se utilizzo questa via impropria, per una segnalazione di carattere generale.

    In qualche rara occasione, il vostro bollettino meteo, nella "Situazione Generale", accenna come sempre in modo concreto alla situazione nell'immediato (il domani), ma non lascia intuire la dinamica meteo attesa per l'indomani.
    Mi spiego diversamente:chiaro il soleggiamento per martedì, ma il Bollettino non lascia capire da dove arriverà il peggioramento di mercoledì, se da una rimonta della depressione sulle Baleari o se da un cedimento dell'anticiclone sull'Ovest della Francia.
    Penso che una stringata frase aggiuntiva in proposito, nella "Situazione Generale" di oggi, sarebbe stata utile e propizia.

    Grazie per l'attenzione - roberto BG -

  6. Carlo Colombo., 8.10.2018, 18:21

    Un suggerimento per fare sempre centro con le previsioni: fatele il giorno dopo (mi risulta che la probabilità di successo sia molto vicina al cento per cento).
    Saluti e buon lavoro.

  7. Guala Arturo, 8.10.2018, 14:27

    Avete indovinato la previsione, " Come Sempre"....

  8. Guala Arturo, 8.10.2018, 14:21

    Come sempre previsioni azzeccate( A Ginevra....)

    Bravi.

  9. Luca01, 8.10.2018, 11:19

    Purtroppo di questi tempi per non sbagliare previsione bisognerebbe sempre scrivere:”soleggiato e caldo” ..... scherzi a parte quando potremo festeggiare una bella perturbazione atlantica? Con la stazione meteo Netatmo e la sua app, avevano gia’ tolto le precipitazioni venerdi..... sapete forse che tipo di algoritmo usano?

  10. mino62, 8.10.2018, 08:32

    Nell'ultimo periodo il modello americano GFS si sta dimostrando piu' performante nelle previsioni a 5/7 giorni.
    Infatti la depressione francese veniva posizionata piu' a ovest gia' nei giorni scorsi rispetto al modello europeo ECMWF che invece la collocava quasi sul golfo ligure.
    Per giovedi' entrambi i modelli propongono il passaggio di un cavo d'onda sulle nostre regioni con annesse precipitazioni.
    Speriamo di non perdere anche questo appuntamento con la pioggia.

  11. Mauro Ferrari, 8.10.2018, 07:21

    Chiedo venia per la pedanteria ! Nel commento, come al solito preciso ed inappuntabile, a corredo di un immagine satellitare si parla del "Golfo di Lione". Tale refuso ritengo sia da addebitarsi alla traduzione dal francese " du Lion" che significa " Golfo del Leone". Come si evince dalle ultime parole del vostro commento Lione ( in francese Lyon) si trova nell'entroterra. Scusandomi ancora per la pignoleria Vi rinnovo i complimenti per la professionalità che ponete nel vostro lavoro.

    1. team MeteoSvizzera, 8.10.2018, 07:34

      grazie, correggiamo

  12. Cesare, 8.10.2018, 00:19

    Bravi comunque sempre affidabili. Ciao Meteosvizzrera.

  13. Barba, 8.10.2018, 00:12

    Questa è professionalità e signorilità: ammettere i propri limiti e “errate previsioni”.
    E siamo sinceri: fosse stato previsto bel tempo e poi fosse arrivato un diluvio, beh sarebbe stato molto peggio (anche se aspettiamo con ansia le vostre previsioni con pioggia regolare e continua).
    Comunque, ancora complimenti anche per questo servizio d’informazione e specialmente formazione.

  14. Elena Martignoni, 7.10.2018, 23:13

    Oggi abbiamo festeggiato il battesimo di nostra figlia Sofia...leggendo le vostre previsioni durante la settimana, mi ero preparata ad una giornata di pioggia di stampo autunnale...che guardando il calendario sarebbe stata anche più che normale...e invece è stata una bellissima giornata di fine estate...soleggiata, limpida e e con la temperatura al punto giusto.
    Vi seguo sempre!
    Un saluto da Brunello in provincia di Varese

  15. Nadir, 7.10.2018, 22:31

    Visto l incertezza della previsione da buon ottimista mi ero attrezzato per una domenica all aria aperta jeppa!!!!! Le vostre incertezze erano esatte in un modo o nell altro siete sempre infallibili buon lavoro ragazzi

  16. Tiziano Tedoldi, 7.10.2018, 21:37

    Buonasera !

    La pioggia......continua ad essere la grande assente sulle nostre regioni.....da mesi ormai !!!

    1. Vince, 8.10.2018, 11:26

      Ha piovuto lunedì scorso tutto il giorno