Ambito dei contenuti

Pizzo Matro

1 novembre 2020, 3 Commenti

Oggi vi portiamo al Pizzo Matro

Anemometro e termo-igrometro sul ponte di misura del Pizzo Matro
Anemometro e termo-igrometro sul ponte di misura del Pizzo Matro

Situata presso l’installazione Swisscom al Pizzo Matro, a 2171 metri di quota, è la stazione di misura SwissMetNet più alta a sud delle Alpi. Solo 18 stazioni di misura di MeteoSvizzera si trovano sopra i 2000 metri di quota, la cui più alta situata a 3571 metri, sulla Jungfraujoch.

La scorsa settimana abbiamo dovuto raggiungere l’installazione per la manutenzione periodica e per sostituire alcuni strumenti che hanno raggiunto il loro limite di calibrazione e torneranno in laboratorio per una rimessa a giorno completa.

Le previsioni, avendole fatte noi, erano perfette, e la meteo non ci ha traditi offrendoci una giornata ottimale, assenza di vento, temperature relativamente miti per la stagione, e cieli limpidi.

 

Visione ingrandita:

Vista a 360 gradi dal ponte di misura, il panorama non manca.

Nel caso del Pizzo Matro gli strumenti non si trovano a 2 metri dal suolo, o 10 metri per l’anemometro. Vista la situazione alpina e di cresta si preferisce misurare in atmosfera libera, siamo in questo caso a circa 22 metri dal suolo. L’anemometro ad ultrasuoni Thies e il termo-igrometro Thygan devono dimostrare più volte all’anno la loro resistenza a venti e temperature estreme. Durante la tempesta di scirocco dello scorso ottobre i venti hanno raggiunto 181.1 km/h e le temperature possono scendere fin verso i meno 20 gradi durante l’inverno.

 

Visione ingrandita:

La radiazione globale viene misurata per mezzo di un piranometro CM21, del produttore Kipp&Zones, rivolto a sud. Il soleggiamento viene calcolato implementando temperatura e umidità ai valori di radiazione misurati. Oltre alla radiazione globale, vento, temperatura e umidità, viene anche misurata la pressione atmosferica.

 

Visione ingrandita:

La salita verso gli strumenti e armadio tecnico sul traliccio Swisscom risulta essere alquanto sportiva, visto i 25 metri di scala verticale per raggiungerli.

 

Visione ingrandita:

Il panorama dal Pizzo Matro verso sud, sul piano della Riviera il fiume Ticino procede zigzagando nella profonda vallata, il cui dislivello fra piano e cime circostanti supera i 2500 metri. 

 

Visione ingrandita:

Il panorama verso la Leventina e Gottardo, sulla sinistra il Pizzo Forno e Pizzo Campo Tencia svettano sopra la valle di Chironico.

 

Visione ingrandita:

Ed un’occhiata verso la Val di Blenio, sulla destra l’Adula con i suoi 3402 metri. Sotto di noi, 1596 metri più basso, si trova la stazione SwissMetNet di Comprovasco / Acquarossa.

La stazione del Pizzo Matro è ora pronta per l’inverno, salvo imprevisti torneremo nell’autunno 2021 a far visita.

 

Commenti (3)

  1. Stefano Guarlotti, 7.11.2020, 13:23

    Mai dimenticare il cacciavite a valle....
    Alla base di informazioni meteo precise, sta un lavoro ingegnoso e poco monotono come il Vostro.
    Grazie per illustrarlo, anche nei dettagli tecnici.

  2. Beatrice Brunner - Brunner, 2.11.2020, 05:22

    Stupende immagini di alta montagna.
    Il meteorologo addetto alla manutenzione delle apparecchiature ha da esser pure alpinista!
    Effettivamente, grazie anche alla tecnica sofisticata di cui siete dottati, le previsioni
    vostre son assài attendibili.

  3. Francesco, 1.11.2020, 22:19

    Il matro da Biasca da Bodio, transitando da Pian d'Alpe, è una meta di pregio a tempo di verno, anche se risulta essere più bello l'itinerario per raggiungerlo che non la cima stessa.