Ambito dei contenuti

E la neve?

14 novembre 2020, 13 Commenti
Temi: Tempo

Passeggiando in montagna di questi tempi vien da chiedersi se siamo nella stagione giusta, e le discussioni mirano spesso alla mancata presenza della neve. Facciamo ordine nelle sensazioni con qualche dato alla mano.

Fig. 1: Verso il Gridone, sulla costa di Cruit a 2130 m.sm, il totalizzatore (in disuso) aspetta la prima neve
Fig. 1: Verso il Gridone, sulla costa di Cruit a 2130 m.sm, il totalizzatore (in disuso) aspetta la prima neve

Le temperature degli ultimi giorni erano particolarmente miti in montagna, durante i primi 14 giorni di novembre siamo restati mediamente 4 gradi sopra la norma, presso i punti di misura oltre i 1600 metri di quota.

La sensazione che qualche cosa non tornasse con le temperature è quindi giustificata, in particolare dopo un mese di ottobre che ha segnato uno scarto negativo rispetto alla norma.

L’assenza di neve fin verso i 2500 metri di quota sorprende gli escursionisti, i ricordi si confrontano in modo disordinato: l’anno scorso era già tutto bianco, mi ricordo che son salito con le racchette, quest’anno la neve non si fa vedere, e via dicendo.

Andiamo quindi a curiosare nelle misure effettuate in quel di San Bernardino, dove a 1639 metri di quota la neve viene misurata sistematicamente, per trovare un confronto oggettivo.

 

Visione ingrandita: Grafico 1: per il mese di novembre a San Bernardino, primo giorno del mese con almeno 30cm di neve al suolo [verde] e totale di neve al suolo a fine mese [blu].
Grafico 1: per il mese di novembre a San Bernardino, primo giorno del mese con almeno 30cm di neve al suolo [verde] e totale di neve al suolo a fine mese [blu].

Nel grafico troviamo [in verde] il primo giorno con almeno 30 cm di neve al suolo nel mese di novembre, l’accumulo di 30cm è stato scelto arbitrariamente ritenendo che è necessario un manto nevoso cospicuo per far sì che la neve resti al suolo definitivamente per l'imminente inverno.

Quest’anno a San Bernardino abbiamo già avuto 8 giornate con neve al suolo, la prima nevicata è stata il 26 settembre con 5cm, il massimo misurato 17cm il 27 ottobre, neve precoce che ad oggi si è disciolta completamente.

Confrontando la situazione attuale con le misurazioni dal 1990, notiamo che il novembre 2020 non si discosta da quanto già avuto in passato. Sono infatti numerosi i mesi senza accumuli oltre i 30 cm di neve, rispettivamente con poca o senza neve al suolo il 30 novembre.

Se è pur vero che attualmente il clima in montagna è troppo mite, per quel che riguarda l’innevamento fino verso i 2000 metri non siamo quindi troppo fuori norma, a quota maggiore invece l’assenza di precipitazioni di questo mese ha portato ad un deficit nel primo manto nevoso, un’occhiata all’orizzonte dalle cime ticinesi lo dimostra.

Quindi sensazione sbagliata?

L’anno scorso effettivamente il 12 novembre si misuravano già 30 cm di neve, per poi avere 62cm a fine mese, la stagione invernale si salvò grazie a queste prime nevicate. Chi ricorda di aver già calpestato neve in montagna in questo periodo non ha quindi tutti i torti.

 

Visione ingrandita: Fig. 2: Vista dalla Cima di Sassello, il 7 novembre 2020
Fig. 2: Vista dalla Cima di Sassello, il 7 novembre 2020

Per chi cerca comunque la neve dovremo aspettare che l’anticiclone attuale si ritiri definitivamente, lasciando così arrivare nuove e importanti precipitazioni sulle Alpi, e sperare nel mese di dicembre, durante il quale solitamente ci giochiamo l’innevamento per la stagione invernale.

Qualche timido fiocco è comunque atteso fin verso 1300-1700 metri entro il prossimo lunedì.

Commenti (13)

  1. Maurizio, 17.11.2020, 18:34

    Purtroppo l'inverno è la stagiome secca. Se i pochi episodi umidi da nevosi diventano piovosi fino a quote di montagna, e nei lunghi periodi a anticiclonici tra le poche piogge, il sole picchia come in primavera, il manto nevoso è condannato ad essere scarso, discontinuo e rilegato in qualche versante ombreggiato e favorito dall'orografia... Lo scialpinismo è uno degli sport più impattati ed "in via d'estinzione", almeno nella forma come lo conosciamo attualmente... saluti

  2. Francesco, 16.11.2020, 17:11

    Singolare l'effetto dell'inquadratura della foto del totalizzatore: le nuvole sullo sfondo lo fanno somigliare ad una fornace fumante ...

  3. mike, 16.11.2020, 11:18

    ....e poi c'è ancora qualche fenomeno che nega il cambiamento climatico! Ricordo benissimo, abitando in quel periodo a Varese, fino agli anni 90 le piste di fondo al Brinzio e a Cunardo (circa 600mt di quota) regolarmente praticabili con neve naturale, bella e farinosa! Oggi tutto questo è solo un lontano ricordo!

  4. Simone, 15.11.2020, 14:51

    E per fortuna che l'anno scorso a novembre in montagna ne è arrivata un vagone di neve,perché nei mesi successivi 'nada "
    Chissà quest'anno 🤔🤔

  5. GIULIANO, 15.11.2020, 11:29

    E' vero che al sud delle alpi sono alcuni anni che la neve non arriva abbondante io sciavo sempre al Mottarone da alcuni anni ,smantellati skylift e neve solo coi cannoni.
    Però ricordo inverni negli anni 80 dove si andava in Vallese a sciare perchè quì non c'era neve , ma anche anni con un metro di neve a Verbania..credo che bisognerebbe fare una media degli ultimi 50 anni per dare un giudizio preciso

    1. marco, 16.11.2020, 19:23

      Concordo

  6. Diego, 15.11.2020, 10:59

    magari, per il covid, hanno quarantenato le fabbriche del freddo e della neve :-))

  7. gianpaolo-milano, 15.11.2020, 08:43

    è inutile illudersi. trent'anni fa' al sud delle alpi non solo facevo scialpinismo gia' a novembre partendo da 2000 metri, ma anche partendo da 1500 e anche a volte da 1000 metri! tutti gli impianti delle prealpi comasche sono stati smantellati. inoltre continuavo fino ai primi di luglio senza andare sui ghiacciai...adesso chi vuole sciare su pista trova la neve dove una volta si sciava solo d'estate, se va' bene.
    al sud delle alpi se arriva una perturbazione da sudovest sono anni che piove acqua calda, se arriva da nordovest e' solo favonio da noi.
    lo scialpinismo, che abbisogna di parecchia neve, penso che stia per sparire come sport, bisogna cogliere l'attimo fuggente, prima che la neve se ne vada.un cordialissimo saluto.

    1. Manuel, 15.11.2020, 09:45

      Ciao, ricordi...Si sciava in piani d'erna sopra lecco a 1100 metri..!! E spesso 4 mesi filati sempre con neve ......Adesso li se va bene in tutto inverno fa 15 cm...!!!! Poi ricordo i piani d'artavaggio con metri e metri di neve !!!!

    2. lorenz, 15.11.2020, 10:48

      vaglielo a spiegare ai signori del "va _tutto_bene_il_clima_è_sempre_cambiato". Hai citato le Prealpi comasche: non solo funzionavano impianti per la discesa, ma fino agli anni '80 era normale che le piste di fondo fossero battute e praticabili per almeno un paio di mesi a Lanzo d'Intelvi o al Pian del Tivano, a 900-1000 m di quota.

    3. carlo, 15.11.2020, 13:40

      Dire che lo scialp sparirà mi sembra eccessivo, almeno nel prossimo mezzo secolo. Agli inizi degli anni settanta vivevo in Piemonte, in un paese della valle gesso. Ricordo perfettamente le nevicate copiose da novembre a marzo. Adesso è sicuramente diverso, ci siamo adattati a nuove situazioni più ponderate. Dal 2000 non vedo grossi cambiamenti (anche se sono assolutamente d'accordo sul fatto che il clima abbia subito importanti modifiche): a volte si scia a novembre, a volte a dicembre...quest'anno, chissà, forse a gennaio...

  8. Hermann, 14.11.2020, 21:27

    Dipende... non è sempre dicembre a “salvare” la stagione... nel 2015-16 da novembre a dicembre non cadde un fiocco... in compenso la neve cadde copiosa da febbraio ad aprile, salvando parzialmente la stagione... ad ogni modo statisticamente è meglio avere un VP fortissimo a novembre (come ora) e debole nei mesi invernali che viceversa: l’anno scorso ad esempio a novembre il vortice praticamente non esisteva e vi furono accumuli ingenti di neve e pioggia, ma sappiamo bene come è andato il resto dell’inverno...

    1. Angela Molinari, 16.11.2020, 11:45

      Credevo che con meno inquinamento per le limitazioni del Covid anche il clima si fosse un pochino "sistemato" con precipitazioni "giuste"... Anche se tuttavia questo clima anomalo di Novembre è gradevole...