Ambito dei contenuti

Pasqua

17 aprile 2019, 6 Commenti
Temi: Tempo

Pasque passate, Pasqua che arriva, e qualche dato a supporto.

Il periodo Pasquale è per antonomasia il lancio della stagione turistica a sud delle Alpi.  Va da sé che la sensibilità legata alla previsione meteorologica va accentuandosi con l’avvicinarsi del ponte Pasquale.  La prevedibilità di questo periodo dell’anno resta relativamente bassa, tipico della primavera, complice un cambio stagionale che può accogliere gli ultimi tocchi di un inverno passato o i primi sentori della prossima estate.

Quest’anno sembra che la previsione sia meno difficoltosa, nessuna goccia fredda a spasso sull’Europa, nessuna invasione di aria fredda, ed una zona di alta pressione che, anche se non ben pronunciata, dovrebbe proteggerci dal tempo perturbato o possibili ribaltoni dell’ultimo momento.  Ma in meteorologia solo con il senno di poi arrivano le certezze, a priori ci limitiamo alle previsioni.

Passiamo al setaccio le domeniche di Pasqua di questo secolo, con l’accenno al 2019:

 

Visione ingrandita:

Per quel che riguarda la precipitazioni troviamo una forte variazione fra le 18 domeniche passate, complice anche la Pasqua che non cade mai lo stesso giorno dell’anno.  Prevalgono comunque le Pasque asciutte, come dovrebbe essere anche questa. Decisamente pessima quella del 2010 con circa 30 mm di precipitazioni e neve che si abbassò ben sotto i 1000 metri, a Piotta si misuravano 14 cm di neve fresca. 

 

Visione ingrandita:

Il sole, ovvero quello che in fondo il turista medio cerca nella SonnenStube Ticinese, è mancato completamente  solo in due occasioni, altrimenti ha sempre accompagnato egregiamente la giornata Pasquale.  Quest’anno dovrebbe nuovamente essere ben presente, anche se la formazione di cumuli nel pomeriggio limiterà localmente il soleggiamento.

 

Visione ingrandita:

La temperatura, altro fattore di scelta per un weekend prolungato a sud delle Alpi,  la troviamo spesso sopra i 15 gradi, nelle Pasque tardive come nel 2000, 2011, e 2017 anche ben oltre i 20 gradi. E in queste occasioni è facile riconoscere i nostri ospiti,  abbigliati in tenute praticamente estive, quando noi non ci siamo ancora abituati al tempo più mite. Eccezione, e fanalino di coda, il 2010 con temperature massime attorno ai 5 gradi, precipitazioni e senza sole, una domenica da passare sotto il piumone. Quest’anno la domenica si promette invece mite con temperature che si fisseranno attorno ai 20 gradi, e un isoterma sui 2400 metri.

Per le previsioni di dettaglio, sempre aggiornate, non mancate di consultare i nostri bollettini meteo, oppure consultare la nostra App MeteoSvizzera.

Buona Pasqua a tutti.

 

Commenti (6)

  1. giusi, 19.04.2019, 13:49

    Auguri di buona Pasqua a tutti e grazie delle ottime e precise informazioni che ogni giorno date. Giusi.

  2. Dario, 18.04.2019, 22:38

    Personalmente preferirei un altro 2010, questo "bel" tempo ha già stufato!

  3. andreas, 17.04.2019, 23:19

    Mmm non c'è un 2017 di troppo nei grafici?🤔

    1. memo, 18.04.2019, 08:13

      Già hai ragione, il 5 aprile indicato come 2017 forse è la Pasqua del 2015...
      Auguri a tutti 😅

    2. Pierangelo, 18.04.2019, 08:21

      Mm un 2015 camuffato da 2017!!😆

    3. MeteoSvizzera, 18.04.2019, 08:30

      Ops, piccola svista nella legenda, si tratta del 5.4.2015 e 16.4.2017, i dati sono invece corretti. Leggi e rileggi, controlla e ricontrolla ti sfugge sempre il dettaglio. Grazie agli attenti lettori.