Ambito dei contenuti

Ancora vento

29 aprile 2019, 16 Commenti
Temi: Tempo

Nessun bucato steso oggi, se la poca umidità l’avrebbe asciugato in fretta, le raffiche di vento l’avrebbero portato lontano.

Ancora vento a sud delle Alpi.

Blog sul vento francamente non vorremmo più doverne scrivere, ma quando ci si trova a ridosso di una catena alpina prima o poi ci tocca.

Anche oggi, come ieri, ma anche domani saremo infatti toccati da una situazione favonica, benché non troppo marcata è pur sempre il vento a farla da padrone. E se in pianura arriva solo a tratti, in montagna si rileva noioso, oltre al fatto che verso la cresta principale delle Alpi il cielo blu degrada in tonalità piuttosto grigie, dove la nuvolosità in arrivo da nord porta anche qualche fiocco con sè.

Timelapse odierno, dalla webcam RSI del Monte Generoso:

 

Dal Monte Generoso si poteva assistere alla formazione di nuvolosità tipica in situazione di vento, in questo caso proveniente da nord-est. In quota cirri spissati allungati dal vento, a media quota degli altocumuli lenticolari la cui formazione è molto veloce, come pure la dissoluzione. Più in basso e appena oltre le cime gli stratocumuli cumulogeniti, ovvero nati da cumuli che per l’azione del vento si sono estesi orizzontalmente. Tutti assieme sembrano danzare sui vari strati dell’atmosfera e relativi tagli di vento.

La temperatura massima dell’aria a 2171 metri di quota, misurata al Pizzo Matro, era di meno 1.3 gradi, in caduta verso il basso ha raggiunto 19.2 gradi per effetto favonico, misurati sul Piano di Magadino a 203 metri.   La regola del riscaldamento adiabatico, che menziona che l’aria asciutta in caduta aumenta di 1 grado di temperatura per ogni 100 metri di discesa, si è rilevata efficace anche oggi. 

Visione ingrandita:

Anche se matematicamente avremmo dovuto ottenere una massima di 18.38 gradi, possiamo concederci circa un grado d’errore, visto che ci troviamo in ambiente libero.

Martedì ancora vento quindi, ancora un giorno di pazienza, per un primo di maggio che si prospetta ottimo.

Commenti (16)

  1. Alessandro, 30.04.2019, 20:00

    Buongiorno,
    Volevo chiedervi se tutta questa nuvolosità parecchio fastidiosa che non ha permesso nei giorni scorsi al sole di splendere completamente, é causata dall'inquinamento presente nell’atmosfera? (e che purtroppo si continua a produrre) Grazie

    1. team MeteoSvizzera, 1.05.2019, 09:00

      Le nubi sono fatte d'acqua. La foschia è dovuta all'umidità, quando è bianca o chiara ed è chiamata caligine quando è giallognola o anche più scura, a causa di polvere o smog.

  2. Damiano, 30.04.2019, 19:50

    Grazie per il bellissimo ed esauriente articolo!

    Comunque, stando alle vostre previsioni, questo fine settimana ancora una volta ci dovremo accontentare dell'ormai "solito" vento che ci accompagna da mesi... mentre le precipitazioni, anche nevose, si fermeranno unicamente a nord delle alpi.

    Tristezza :(

  3. Luca, 30.04.2019, 16:53

    La regola di 1 grado/100m si è confermata perfettamente anche oggi pomeriggio in tutte le valli a S delle Alpi... dalla Valle Maggia alla Val Poschiavo.
    Cari saluti a tutti

  4. Filippo, 30.04.2019, 11:26

    Non dovrei lamentarmi perché non oso immaginare come sarebbe la situazione se non ci fosse stato l'aprile piovoso...
    Però neanche il tempo di vedere i fiumi tornare ad avere una certa portata e i terreni umidi che arriva il vento ad asciugare tutto :(

  5. LucaGuanz, 30.04.2019, 08:24

    semplice ed interessante il calcolo del riscaldamento dell'aria in caduta sul versante sottovento. siete speciali a rendere comprensibili dinamiche ai più sconosciute. complimenti

  6. Luca01, 30.04.2019, 07:55

    Buongiorno, in riferimento ai vostri Blog scorsi sull’inaffidabilità delle gocce fredde, l’unica costante sembra proprio essere il vento da Nord, che secondo le vostre previsioni andrà a disturbare anche il prossimo WE, e purtroppo con il vento non sbagliate mai 😊.

  7. Matty, 30.04.2019, 01:55

    "Non troppo marcata"dite.. eh si vede che non siete sudditi di Re Rabadan.. dove i Tribofitt soffiano forte anche in questi giorni.. 💨💨💨

  8. lorenzo, 29.04.2019, 21:47

    Piuttosto sono preoccupato per l orticoltura.
    Le temperature minime sono molto basse.
    L aria oggi era tesa per la stagione.
    E le piantine di melanzane , peperoni, cetrioli, zucchini , basilico e pomodori soffrono.
    Ma il calendario impone di procedere.
    Cosa consigliate?

    1. Paul, 30.04.2019, 12:51

      Il calendario delle semine può anche imporre, ma se coltiviamo a fini personali vale la pena attendere che le temperature si stabilizzino a livelli adeguati prima di mettere a dimora melanzane e pomodori a temperature non ottimali (le piante soffrono, si ammalano o non si sviluppano correttamente, come purtroppo mi è già capitato).

    2. Simone, 30.04.2019, 21:24

      Consigli? L'orto, meglio aspettare il mese di maggio per semine e piantagioni. E magari aspetterei il passaggio della prossima ondata di freddo prevista per domenica prossima. Non fate come me che ho già seminato i girasoli in piena terra settimana scorsa e se gelano...pace...😎

  9. Simone, 29.04.2019, 21:19

    Grazie per le info.😁Finalmente ho capito come si chiamano ste benedette nubi appena sopra le cime che corrono veloci. 👍🙏

  10. michea, 29.04.2019, 20:50

    Supereremo anche questa...

  11. mike, 29.04.2019, 18:46

    Sì, ma sembra che domenica prossima (e forse anche lunedì) tornerà a farci visita con tanto di interessi, o sbaglio? E la rottura di scatole prosegue.....

    1. Gior, 30.04.2019, 15:57

      😅😂🤣

    2. Georges Maestroni, 30.04.2019, 18:43

      Scusate se mi permetto ma i congiuntivi sono importanti anche per chi come me è di madre lingua dialettale( stesso dialetto vostro). 😏