Spiegazioni dei livelli di pericolo

Visione ingrandita:

I livelli di allerta da 1 a 5 sono stati definiti dai servizi specializzati in pericoli naturali della Confederazione. I livelli per i diversi pericoli naturali descrivono condizioni più simili possibili in quanto a pericolo e conseguenze per la società. Non è tuttavia possibile confrontare direttamente tra di loro i singoli livelli di allerta per i vari pericoli naturali. Trovate le spiegazioni dettagliate sui livelli di allerta dei singoli pericoli naturali attraverso la colonna di navigazione a sinistra.

Canicola

La percezione del caldo dipende dai seguenti parametri meteorologici: temperatura dell’aria, radiazione solare, umidità relativa dell’aria e vento.

Gelo

Si parla di gelo al suolo quando la temperatura in prossimità del suolo (misurata a un’altezza di 5 cm dal terreno) scende sotto gli zero gradi...

Nevicate

La neve è la forma di precipitazione solida più frequente ed è composta da piccolissimi cristalli di ghiaccio che compongono i fiocchi di neve.....

Piogge

La pioggia è la forma più frequente di precipitazione liquida da nubi: goccioline di nube sospese formano gocce più grandi che precipitano verso...

Strade sdrucciolevoli

Le strade diventano sdrucciolevoli in presenza di particolari combinazioni di freddo e umidità.

Temporali

Il temporale è un fenomeno meteorologico complesso, caratterizzato da scariche elettriche (fulmini) seguite da tuoni e forti scrosci, talvolta...

Vento

Il vento è il movimento di una massa d'aria nell’atmosfera, essenzialmente in direzione orizzontale. I venti si formano quale conseguenza della...