Center for Climate Systems Modeling (C2SM)

I cambiamenti climatici rappresentano una delle sfide scientifiche, sociali ed economiche più complesse dell’umanità intera. Per comprendere meglio il sistema climatico terrestre ed elaborare previsioni, nel 2008 è stato istituito il Center for Climate Systems Modeling (C2SM).

Il logo del Center for Climate Systems Modeling (C2SM).
Il logo del Center for Climate Systems Modeling (C2SM) © C2SM

Il C2SM collega e coniuga le conoscenze specialistiche del Politecnico federale di Zurigo, di MeteoSvizzera, Empa, WSL e Agroscope nella modellizzazione del clima e nell’analisi dei dati. Questa rete di ricerca fornisce un contributo per una migliore comprensione del clima e del suo influsso sull’ambiente e sulla società.

Il C2SM promuove e coordina lo sviluppo e l’utilizzo dei modelli climatici. Aiuta i ricercatori del clima a coordinare le loro attività e a migliorare la collaborazione. Nell’ambito della rete della ricerca mondiale di punta il C2SM crea sinergie per integrare nuovi campi di ricerca e affrontare le problematiche complesse della ricerca sul clima.

Attività

Rappresentazione grafica dei membri del C2SM: ETH, Empa, MeteoSvizzera, Agroscope, WSL
I membri del C2SM: ETH, Empa, MeteoSvizzera, Agroscope, WSL © C2SM

Il C2SM coordina i progetti di ricerca dei suoi istituti partner ed elabora una strategia comune atta a sviluppare e migliorare i modelli meteorologici e climatici. Questi sono gestiti dal C2SM e messi a disposizione dei ricercatori. Inoltre il Centro partecipa allo sviluppo di un modello climatico globale e di un modello regionale. Al C2SM spetta inoltre la competenza di archiviare centralmente e diffondere i dati e gli scenari climatici elaborati nell’ambito di progetti nazionali e internazionali.
Agli studenti il Centro offre una formazione interdisciplinare con diversi gruppi di ricerca e istituti. Il C2SM promuove infine il dialogo tra ricercatori e i settori privato e pubblico e informa la comunità scientifica e il pubblico sul clima e sul cambiamento climatico.  

Ricerca

Il C2SM sviluppa metodi per riprodurre le componenti del sistema climatico terrestre e delle sue interazioni su scale spaziali e temporali diverse. In questo contesto i ricercatori si concentrano soprattutto sulla riduzione delle incertezze nei processi fisici, chimici e biologici dinamici dei modelli climatici.

MeteoSvizzera nell’ambito del C2SM

In qualità di membro fondatore del C2SM, MeteoSvizzera è rappresentata nel comitato direttivo ed è coinvolta in diverse attività di ricerca.

Nel quadro del progetto di ricerca CHIRP II presso il Politecnico federale di Zurigo si esaminano le diverse scale spaziali e temporali del ciclo idrologico odierno e futuro. A tale scopo MeteoSvizzera è responsabile di una dissertazione il cui obiettivo è di disporre di scenari climatici anche a livello locale, che fungerebbero da base per quantificare meglio le conseguenze del cambiamento climatico. MeteoSvizzera partecipa inoltre a un’ulteriore dissertazione in cui il modello COSMO-CLM è utilizzato in una configurazione con una risoluzione molto elevata. In tale contesto si esamina l’affidabilità con la quale il modello riproduce l’andamento giornaliero dei temporali estivi e in che misura questo processo può essere migliorato.

Con uno stretto coinvolgimento del C2SM sono inoltre stati calcolati i nuovi scenari climatici per la Svizzera («CH2011»). Questi creano le basi per gli ulteriori studi sulle conseguenze climatiche e informano il mondo politico, amministrativo, economico e la popolazione sui cambiamenti che occorrerà attendersi in Svizzera.

Ulteriori informazioni

Link