Altweibersommer

L‘Altweibersommer, l’attesa e benvenuta fase di tempo mite e soleggiato autunnale, è una delle singolarità più note che caratterizzano l’andamento meteorologico annuale. Sull’Altopiano la presenza delle prime nebbie autunnali può però mascherare l’effetto dell’Altweibersommer.

Con Altweibersommer viene designato nelle Svizzera tedesca, e più in generale nell’area germanofona, una fase di tempo mite e soleggiato che si registra durante il periodo autunnale, e che interrompe i primi freddi e le prime gelate. Il concetto dell’ Altweibersommer è presente in diverse regioni del mondo, con terminologie differenti, che fanno a volte riferimento a periodi leggermente diversi dell’anno. Ad esempio nella Svizzera italiana e in Italia è particolarmente nota l’Estate di San Martino, che cade però a inizio novembre.

Con “singolarità meteorologica” si designa un evento meteorologico, che ricorre con una certa regolarità in un determinato periodo dell’anno, e che porta a condizioni meteorologiche diverse da quelle che normalmente sono attese per tale periodo. L’Altweibersommer nelle regioni di montagna, al di sopra dei tipici mari di nebbia autunnali, è una delle più chiare singolarità meteorologiche. Una stazione che ben si presta per confermare o meno la presenza dell‘Altweibersommer è la stazione di Davos, per la quale disponiamo di osservazioni della durata del soleggiamento giornaliero che risalgono a più di 100 anni fa. Utilizziamo a questo proposito il concetto di giornate di “bel tempo”. MeteoSvizzera ha definito una giornata di "bel tempo" , come una giornata in cui il soleggiamento relativo raggiunge almeno l'80%. In altre parole durante una giornata di “bel tempo” le ore di sole misurate raggiungono almeno l’80% del massimo possibile, comprese fra l’alba e il tramonto.

Un fenomeno tipicamente del mese di ottobre

L’analisi delle giornate di bel tempo eseguita sui dati della stazioni di Davos per i mesi di settembre e ottobre mostra come l’Altweibersommer sia un fenomeno tipico del mese di ottobre. Considerando l’intero periodo a disposizione, vale a dire dal 1901 al 2015, nei giorni dal 12 al 17 ottobre si verificano sovente delle giornate di “bel tempo”. Particolarmente marcate sono state le fasi dell’Altweibersommer nel periodo 1901 – 1960.

Frequenza delle giornate di “bel tempo” nei mesi di settembre e di ottobre per la stazione di Davos.

L‘Altweibersommer oggi

Anche con le attuali condizioni climatiche si può osservare l‘ Altweibersommer in ottobre, anche se non così pronunciato come nei primi decenni del XX secolo. Limitandosi al periodo in cui sono a disposizione delle misure automatiche, vale a dire il periodo 1981 – 2015, si nota per Davos come fra il 25 e il 27 ottobre spesso si verificano delle giornate di “bel tempo”. Accanto a questi giorni spicca anche il 22 ottobre come giorno spesso soleggiato. Il periodo di bel tempo, una volta tipicamente presente verso la metà di ottobre, negli ultimi 35 anni non appare più così chiaramente.

L’origine del nome

L’origine del nome non viene discussa nella letteratura meteorologica. Secondo il vocabolario dei modi di dire popolari (Lexikon der sprichwörtlichen Redensarten) di Lutz Röhrich il nome deriva dalle ragnatele che in autunno si trovano a svolazzare nei boschi. Nell’antico tedesco la parola “weiben“ designava la tessitura delle ragnatele. Nelle credenze popolari le ragnatele erano interpretate come dei tessuti fatti dagli gnomi, nani e altre figure mitologiche dei boschi.

Il concetto di „alt“ dovrebbe essere interpretato come „tarda“ e in questo senso l‘ Altweibersommer è chiamata anche „la tarda estate“.