Düi, trii, cinq, record!

18 marzo 2017, 8 Commenti
Temi: Tempo

Record? Che record? Quando l’arte dell’informazione diventa disinformazione giocando alla morra.

Dalla testata in immagine, vedi sopra, la notizia di ieri da fonte SRF Meteo,  riportata da ATS,  e pubblicata da Ticinonline, come anche da Ticinonews:

Oggi è stata registrata la temperatura più elevata dell'anno in Svizzera. Il record, 22,7 gradi, è stato rilevato a Sion (VS).

Se tecnicamente questi dati sono corretti, sempre che riferiti all’anno in corso, possiamo chiederci che senso abbia questa definizione, in futuro ogni giorno più caldo di ieri farà notizia?

 

Visione ingrandita: Fig.1 Graduatoria dei record di temperatura massima giornaliera nel mese di marzo a Sion.
Fig.1 Graduatoria dei record di temperatura massima giornaliera nel mese di marzo a Sion.

Inoltre per il mese di marzo i record di temperatura, quelli veri, son ben altri e ancora lontani delle temperature registrate ieri. A Sion, menzionato nell’articolo, il record assoluto per marzo è di 24,4 gradi misurati il 17.03.2004 , ieri siamo restati a 22,7!  Anche se effettivamente è la temperatura più alta raggiunta quest’anno non si tratta di record, come si vede sopra nella graduatoria la temperatura massima misurata ieri non entra nelle prime 10 temperature più alte mai registrate.  A Grono, anche menzionato nell’articolo, la temperatura massima per marzo è di 27,5 gradi raggiunti il 20 marzo 2002, la massima misurata ieri è ancora lontana dal record.

Di questo passo e questo stile potremmo allora trovare notizie incredibili ogni giorno, per esempio per Locarno Monti:

  • Il giorno più caldo dell’anno il 10 marzo con 21,6 gradi di massima
  • Il giorno più freddo dell’anno il 18 gennaio con -3,5 gradi di minima
  • Il giorno dell’anno con più sole il 17 marzo con 10,8 ore.
  • Il giorno dell’anno con più pioggia il 4 marzo con 35,1 mm

E potremmo continuare a lungo dando in pasto ai media ulteriori notizie incredibili che con abili copia ed incolla passeranno sui maggiori canali d’informazione.  Se questi spunti non bastassero potremmo accorciare i periodi per avere ancora più record da divulgare, oggi record della settimana, in questo momento record del giorno, record del mattino o del pomeriggio, 10 minuti da record un’ora fa era più freddo!

Sarebbe invece più sensato mettere l’accento sui cambiamenti in atto a medio e lungo termine, parlando di periodi troppo asciutti o troppo caldi, piuttosto che  inventare record bidoni che non fanno altro che confondere le idee.

Basterebbe leggere il bollettino dell’ inverno appena finito, nel trovare spunti per articoli ben più interessanti che non presunti record per l’anno in corso.

Oppure perserverare e pubbicare oggi il nuovo record dell’anno misurato a Grono con 23,5 gradi.

Commenti (8)

  1. Leonardo Delcò, 19.03.2017, 17:28

    Grazie per la risposta tempestiva e sostanziata e grazie per non avere raccolto la - squalliduccia - provocazione...

    Risposte

    Rispondere a Leonardo Delcò

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  2. Leonardo Delcò, 19.03.2017, 13:48

    Di quanto lo scarto rispetto alle medie dal 187...? - le medie dagli anni Sessanta per il burino non fanno stato... Una decina di gradi, sicuro. 12? 15? Ok, sono informazioni che non interessano ai tecnici, ai professionisti, a quelli del ramo, agli iniziati, quelli addentro, agli specialisti, ai raffinati, interessano soltanto ai buzzurri (etimologia: Putzer, lo spazzacamino svizzero che calava in Pianura Padana...)

    Grazie per l'attenzione.

    l. d.

    Risposte

    Rispondere a Leonardo Delcò

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

    1. MeteoSvizzera, 19.03.2017, 15:52

      Burini a parte, la principale impennata delle temperature e rispettivi scarti dalla norma si è avuta negli ultimi decenni. Prendendo come esempio Lugano, mese di marzo, la norma di temperatura media mensile riferita al periodo 1981-2010 è di 8,3 gradi, per il periodo 1961-1990 è di 7,1 gradi. Calcolando un periodo precedente, 1870-1910, restiamo sui valori del periodo 61-90. Lo scarto di eri era quindi di 4,2° rispetto al periodo 1981-2010, di 5,2° rispetto al periodo 61-90 per poi restare praticamente invariato fino a prima del 1900. Questo dimostra che l'impennata delle temperature si è avuta in particolare a partire dagli anni 80. Cordialmente, MeteoSvizzera

      Vedi grafici:
      http://www.meteosvizzera.admin.ch/home/clima/presente/trend-climatici-della-svizzera.html

  3. Andrea Maeder, 19.03.2017, 09:51

    Purtroppo nell'era dichiarata della comunicazione non sappiamo più dare le notizie vere. Una dilagante superficialitá giornalistica non si rende nemmeno più conto di ciò che scrive, intenta solamente a dare carattere sensazionalistico, quasi sempre inventandolo di sana pianta, al proprio "prodotto".
    Il rischio, in ambito meteorologico, é quello di banalizzare per esempio i gradi di allerta. Se una normale nevicata diventa sensazione la percezione comune per i gradi superiori di pericolo viene desensibilizzata e a furia di guardare le piante non vediamo più il bosco. Anche se non sono un grande amico delle statistiche, fate bene a ricordarci, dati alla mano, che la realtá naturale si muove con dinamiche tutte sue. A noi di cercare un'interpretazione lontana dalle logiche di mercato. Grazie per i vostri contributi.

    Risposte

    Rispondere a Andrea Maeder

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

  4. luca, 19.03.2017, 08:58

    Buongiorno; effettivamente quando ho sentito la notizia alla radio mi sono chiesto cosa volessero dire😊
    Continuo a leggere di cambiamenti climatici etc… mi chiedevo se voi meteorologhi siete pronti al cambiamento.
    Considerando che oggi giorno fanno più paura gli anticicloni che non le perturbazioni, potrebbe far parte del cambiamento anche la definizione di “bel tempo e/o brutto”? avete già delle proposte?
    Grazie

    Risposte

    Rispondere a luca

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

    1. MeteoSvizzera, 19.03.2017, 10:57

      Pronti sì ma le incognite sono molte. Per il bello o brutto cerchiamo di non utilizzarli mai nei bollettini o interviste in quanto soggettivi, ma ahinoi ogni tanto ci sfugge. Cordialmente, team Meteo Locarno.

  5. salvatore, 18.03.2017, 18:18

    P.f. un organismo scientifico come il vostro non può permettersi di confondere calore e temperatura, quest'ultima non sarà mai calda o fredda (!!!) ma alta o bassa. Riflettete.

    Risposte

    Rispondere a salvatore

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione

    1. MeteoSvizzera, 19.03.2017, 07:23

      Vero, cercando il pelo nell'uovo abbiamo corretto parte del testo. Giorno o periodo più caldo o freddo è però corretto visto che è riferito al giorno/periodo e non necessariamente alla temperatura, anche se menzionata. Va da sé che in un blog la sfumatura potrebbe starci,... Grazie per l'attenta e puntigliosa lettura ;-)