Con il naso all'insù

17 febbraio 2017, 1 Commento
Temi: Tempo

Una società sempre di corsa avrà ancora il tempo di guardare il cielo? Oggi in diversi ce l’hanno fatta, rapiti dai colori mattutini.

Questa mattina nuvolosità a media e alta quota era presente sul Ticino, mentre verso est i cieli erano ancora sgombri da nubi permettendo, al sorger del sole, di regalarci uno spettacolo multicolor, di breve durata ma sicuramente affascinante.

Poco prima delle sette, già attivi in sala previsioni, abbiamo notato che l’alba si prometteva colorata, un post ai fedelissimi Amici di MeteoLocarno, ed ecco che puntualmente sono arrivate le loro immagini e sensazioni mattutine.

Possiamo quindi dire che il cielo si guarda ancora? Per noi si tratta probabilmente di una deformazione professionale, per gli altri chissà.  Per quelli che invece affermano di non guardarlo più ecco cosa si sono persi questa mattina:

 

Immagine di Veronica Marcacci Rossi
Immagine di Veronica Marcacci Rossi

 

 

Immagine di Flavia Bianda
Immagine di Flavia Bianda

 

 

Immagine di Ilaria Pagani
Immagine di Ilaria Pagani

 

 

Immagine di Michi Eclisse
Immagine di Michi Eclisse

 

 

Immagine di Diana Tonelli Scapozza
Immagine di Diana Tonelli Scapozza

 

 

Immagine di Jonathan Margaroli
Immagine di Jonathan Margaroli

 

 

Immagine di Lulù Vee
Immagine di Lulù Vee

 

 

Immagine di Elena Mototopa Mantero
Immagine di Elena Mototopa Mantero

 

 

Commenti (1)

  1. mino62, 18.02.2017, 15:15

    Che spettacolo.
    Complimenti ai fotografi mattutini e a meteosvizzera che ha previsto in anticipo tale fenomeno atmosferico.
    La natura, nonostante i nostri maltrattamenti, ci riserva ancora splendide emozioni.

    Risposte

    Rispondere a mino62

    * Campi obbligatori

    Grazie per il contributo. Ciascun contributo viene controllato dalla redazione prima di essere attivato. La procedura può richiedere del tempo.

    Grazie per la comprensione

    Purtroppo il contributo fornitoci non ha potuto essere trasmesso. Si prega di riprovare più tardi.

    Grazie per la comprensione